Auto

BMW presenta la nuova Serie 5: 25 motorizzazioni ibride

BMW non smette di far parlare di sé e dopo la controversa BMW serie 4, presenta la nuova BMW Serie 5 introducendo anche le motorizzazioni mild-hybrid e ibride plug-in. Disponibili sia in versione berlina sia in variante Touring, le venti motorizzazioni mild-hybrid sono affiancate a 5 plug-in, arrivando ad un totale di 25 motorizzazioni tra cui scegliere. Il mercato dell’auto elettrica o ibrida è in rapida evoluzione e marchi come Tesla e Volkswagen stanno dominando la scena, lasciando in disparte i colossi del motore termico.

Le versioni mild-hybrid sfruttano un generatore di avviamento a 48 volt il cui utilizzo è esteso all’intera gamma di motori sia a 4 che a 6 cilindri come da tradizione BMW; grazie al generatore riescono ad alimentare il sistema elettrico e alleggerire il carico di lavoro del motore classico incrementando la potenza anche di 11 CV. La cavalleria elettrica può essere utilizzata istantaneamente producendo un piccolo effetto boost.

Per le versioni ibride plug-in invece, troviamo la famosa tecnologia eDrive capace di garantire una guida totalmente elettrica fino ad una certa velocità, con un’autonomia stimata di 60 km e tempi di ricarica che, a seconda del tipo di soluzione utilizzata, variano dalle 2 ore alle 3 ore. BMW eDrive è disponibile su Serie 5 Touring in abbinamento con il motore a sei e quattro cilindri, più in dettaglio su BMW 530e e BMW 530e xDrive e sulle varianti station wagon BMW 530e Touring e BMW 530e xDrive Touring.

Tutte le varianti adottano un motore termico da 184 CV abbinato ad un motore elettrico da 109 CV che, tramite la funzione XtraBoost, consente di raggiungere una potenza complessiva per un periodo limitato di 292 CV. 

La regina delle ibride è la 545e xDrive

A regnare sull’intera gamma plug-in troviamo la BMW 545e xDrive, una berlina dotata di un motore termico a sei cilindri in linea da 3,0 litri e 286 CV affiancato dallo stesso propulsore elettrico da 109 CV condiviso con le versioni meno potenti, arrivando ad ottenere una potenza complessiva limitata di 394 CV con 55 km di autonomia in modalità totalmente elettrica.

Anche il marchio tedesco è quindi ormai costretto ad adeguare la sua gamma con un’ampia offerta elettrificata, sia per evitare le sanzioni sia per accelerare il processo di pensionamento dei classici motori a ciclo otto.