Auto

Chevrolet Bolt, non è ancora finita: allargato il richiamo

Pensavamo di aver letto la parola fine nella vicenda legata alle batterie difettose (e potenzialmente incendiarie) della Chevrolet Bolt. Invece non è così, dato che General Motors ha annunciato un allargamento del richiamo a tutti i modelli esistenti, con una spesa aggiuntiva stimata a ben un miliardo di Dollari. Che GM spera si accolli in gran parte LG, ritenuta responsabile del difetto presente in quasi tutte le batterie montate sulla sua auto. Altrimenti, le spese correlate alla sostituzione delle batterie peseranno in modo drammatico sui conti della casa americana.

Guardando più da vicino l’intera questione, Chevrolet ha finalmente svelato qual è il malfunzionamento presente nelle batterie della Bolt che ne facilita l’innesco. Si tratta di anodi, cioé poli negativi, difettosi già di fabbrica che possono causare incendi in particolari condizioni di carica. Per questo motivo, la casa americana aveva prima offerto alcuni “consigli” sull’utilizzo delle batterie e provato a limitarle via software. Ma, come ben sappiamo, non è bastato e si è dovuta impegnare successivamente in un costoso richiamo.

Da ricordare che i casi di incendio vero e proprio, con ingenti danni materiali, sono stati limitati nel numero ma i rischi rimangono molto alti. Come sempre avviene nel caso delle batterie difettose, queste ultime si “accendono” anche a vettura spenta e in assenza del conducente, così che spegnerle possa diventare problematico. Da qui la cautela di General Motors e Chevrolet, che dopo questi annunci dovranno aggiornare (con le nuove batterie) oltre 140.000 veicoli. Circa il doppio di quelli coperti dall’ultimo richiamo ed è per questa ragione che GM cita espressamente le responsabilità di LG.

Vedremo se la casa coreana accetterà di pagare il conto, come aveva già fatto con Hyundai. Anche perché, non dovesse farlo, andrebbe a pregiudicare le future collaborazioni con la stessa casa automobilistica e la sua immagine globale (come fornitore di batterie). In positivo, Chevrolet rassicura che le nuove batterie montate sulla Bolt sono così affidabili che saranno garantite per 8 anni e 160.000 Km. In molti, iniziando dalla dirigenza General Motors, sperano che sia vero.