Auto

Chevrolet Camaro addio? Nuove indiscrezioni sulla versione elettrica

Da mesi si parla della sostituzione dell’attuale Camaro con un modello elettrico, ma le ultime notizie in arrivo dagli Stati Uniti non sono molto confortanti. L’auto ha perso molto terreno, sul lato vendite, rispetto alle rivali Mustang/Challenger e Chevrolet starebbe pensando al suo definitivo pensionamento. Del resto, le muscle car non hanno più il fascino di una volta e sono tra le categorie più penalizzate in assoluto nelle emissioni con i loro enormi motori V8. Ma si tratta di un classico della produzione statunitense e il suo addio non farebbe bene all’immagine del gruppo General Motors.

Camaro, Mustang e Challenger: tre classici della produzione a stelle e strisce

Aspettando segnali concreti dalla casa madre, Automotive News parla di una berlina sportiva o addirittura un SUV che andrà a sostituire l’attuale serie Camaro entro il 2025. I successi già ottenuti da Ford con la Mustang Mach-E sembrano aver mostrato la strada da seguire a Chevrolet che potrebbe realizzare un veicolo nuovo di zecca usando il vecchio marchio. Con la differenza che Ford mantiene (almeno per ora) la Mustang originale in catalogo, mentre in questo caso l’unica Camaro disponibile sarebbe quella che esiste solo nel nome.

La Mustang Mach-E: Chevrolet seguirà le orme di Ford?

Trattandosi di indiscrezioni, non ci sono specifiche concrete né immagini ma sembra certo che vedremo un design simil-berlina (probabilmente rialzata) solo a quattro porte. Ovviamente sarà solo elettrica ma le prestazioni resteranno in linea con gli attuali modelli e cioé molto elevate. Al momento, nella linea Camaro si parte da un minimo di 275 cavalli per il turbo quattro cilindri arrivando agli oltre 650 del classico V8 sovralimentato nella esorbitante ZL1. Almeno nella potenza, quindi, non ci dovrebbero essere cambiamenti radicali e potremmo vedere addirittura un incremento delle prestazioni.

Camaro ZL1, esagerata a partire dalla carrozzeria

C’è anche da ricordare l’esistenza della più celebre Corvette nel catalogo Chevrolet e il “taglio” alla Camaro potrebbe essere motivato dalla volontà di limitare la concorrenza interna. Tanto più che la prima e storica supercar non accenna a perdere di popolarità, soprattutto sul mercato a stelle e strisce.

Per ora, né Chevrolet né General Motors commentano queste notizie ma nemmeno smentiscono l’addio imminente della Camaro (così come l’abbiamo sempre conosciuta). Siamo alla fine di un’era? Al momemto è impossibile rispondere ma tutti i segnali puntano a novità davvero clamorose.

La Chevrolet Camaro ZL1 da corsa, ma nella versione speciale firmata LEGO.