Auto

Convertita a batteria una Porsche 964: sacrilegio o futuro?

L’elettrificazione sta prendendo sempre più piede nel settore delle auto e per poter rispettare le sempre più stringenti normative anti inquinamento, alcuni proprietari di vetture storiche hanno pensato di combinare l’innovazione elettrica con la tradizione. Everrati, un preparatore inglese specializzato in modifiche di questo tipo, ha presentato uno speciale kit per convertire degli esemplari classici di Porsche 911 in bolidi elettrici. Tra i vari modelli compatibili c’è anche la 911 Gulf Signature Edition.

Everrati ha voluto riportare in vita la famosa livrea azzurra e arancio della mitica 917K, che corse alla 24 Ore di Le Mans nel 1970, applicandola su una Porsche 911 Generazione 964 presentata nel corso dell’evento Salon Privé Concours d’Elegance. L’azienda inglese è l’unico preparatore di auto elettriche autorizzato ad utilizzare le decorazioni Gulf.

La Porsche 911 di Everrati è totalmente elettrica e si affida ad una batteria da 53 kWh; la potenza è spremuta solo sulle ruote posteriori e tocca i 507 CV e i 500 Nm di coppia. Sconosciuto il peso, ma le prestazioni restano di tutto rispetto: da 0 a 100 km/h in meno di 4 secondi, praticamente come una 718 Cayman GT4, la versione più pistaiola. L’autonomia è invece di 290 km, più che giustificata se si considera la batteria da 53 kWh.

Nonostante la rivoluzione elettrica, le linee storiche e gli interni sono rimasti invariati. A bordo infatti restano i classici indicatori in puro stile “vintage” e ogni modello è altamente personalizzabile. Naturalmente, come per tutte le soluzioni di questo tipo, per poter trasformare una 911 è necessario avere a disposizione un’auto donatrice. Il prezzo? Circa 290mila per la trasformazione e le modifiche necessarie per rendere la 911 elettrica. Voi sareste disposti a convertire la vostra auto dei sogni pur di utilizzarla anche negli anni a venire quando le stringenti normative vieteranno la circolazione dei veicoli più datati?