Ibride e Elettriche

Daihatsu stupisce tutti mostrando in anteprima cinque inediti concept

La pandemia da Covid-19 ha inevitabilmente segnato in modo drastico moltissimi eventi dedicati al settore automobilistico. Si allunga infatti la lista degli eventi legati al mondo dell’auto cancellati a causa del coronavirus; l’ultimo evento “eliminato” è proprio il Tokyo Auto Salon 2021, che si sarebbe dovuto svolgere nella capitale tra il 15 e il 17 gennaio.

Ogni anno, al Tokyo Auto Salon, sono tantissime le case automobilistiche che presentano nuove ed entusiasmanti creazioni, e nonostante la prossima edizione si svolgerà in maniera esclusivamente virtuale i costruttori non hanno perso l’occasione per proporre dei prototipi inevitabilmente unici e personalizzati. É il caso della casa automobilistica giapponese Daihatsu che ha infatti pensato di presentare in anteprima le vetture che prenderanno parte alla famosa kermesse. Da una decina di anni la Daihatsu, brand di proprietà della Toyota, si dedica con particolare attenzione al Giappone e ai mercati asiatici, dove è presente una richiesta di automobili di piccole e medie dimensioni, anche note come keicar. Vediamo dunque nel dettaglio la serie di cinque concept senz’altro originali.

Hijet Jumbo Sportza Ver

La prima creazione può essere considerata più che unica e originale nel suo stile, parliamo della Daihatsu Hijet Jumbo Sportza Ver basata sul veicolo commerciale Jumbo, che all’evento si mostrerà pertanto in versione roadster. Ciò che salta all’occhio è sicuramente la particolarità dei dettagli racing, con un paraurti sportivo ed un piccolissimo parabrezza implementato per riparare dal vento i passeggeri.  All’interno spiccano dei sedili sagomati in colore rosso che richiamano la tinta utilizzata per i particolari cerchi. Il grande risultato ottenuto dalla casa automobilistica giapponese è probabilmente il primo furgone roadster del mondo anche se non sono state diffuse le caratteristiche del powertrain. Sappiamo però che il Jumbo è dotato di un propulsore da 46 o 52 CV, a seconda della scelta tra cambio manuale a 5 rapporti o automatico a 4 marce.

Hijet Jumbo Camper Ver

Design esclusivo anche per il piccolo veicolo commerciale Hijet Jumbo Camper Ver. Il Camper Ver combina una design futuristico completato da un portapacchi a tutta lunghezza utile per eventuali gite fuoriporta. La vettura si mostra con una copertura caratterizzata inevitabilmente da un motivo militare sul cassone. Tuttavia, a conferire una personalità unica sono i dettagli della parte anteriore che fanno pensare ad un vero e proprio volto con fari circolari che sembrano occhi e la inferiore molto simile ad una bocca.

Copen Spyder Ver

Il terzo prototipo della Casa giapponese si mostra con uno stile decisamente sportivo. Parliamo della Copen Spyder Ver, una vettura a due posti e dal look aggressivo su cui la società ha lavorato al fine di dare enfasi sull’aspetto e sul carattere sportivo. Non a caso la prima generazione della Copen fu venduta in Italia durante gli anni 2000. È tuttavia necessario ribadire che la Spyder Ver ha un look decisamente più aggressivo della versione standard grazie al piccolo parabrezza che la trasforma da cabriolet a vera e propria roadster.

Taft Crossfield Ver

Non manca un veicolo progettato pensando agli appassionati di off-road. La Daihatsu Taft Crossfield Ver è difatti la versione inevitabilmente più off-road del crossover giapponese Taft. A caratterizzare la vettura è l’altezza maggiorata ed un aspetto maestoso, con bull bar che assicura ai passeggeri del veicolo una maggiore sicurezza e specifici pneumatici fuoristrada anche per le condizioni estreme in percorsi più impegnativi. Non manca l’implementazione di ampi fari a LED e apposite barre posizionate sul tetto che offrono maggiore spazio per tutti i bagagli.

Thor Premium Ver

L’ultima creazione è la Daihatsu Thor Premium Ver, una monovolume che si contraddistingue per le sue linee e forme decisamente muscolose e squadrate. Non a caso, le sue linee ricordano la Daihatsu Materia, senza dubbio una delle vetture più pratiche presenti nel panorama automobilistico, dalla sua nascita (2007) fino al 2013. La Thor nasce dunque come diretto erede della Materia e, inevitabilmente, il lavoro portato a termine dai designer vede puntare l’attenzione sulla sua sportività. Inoltre, la verniciatura bicolore scelta ed i grandi cerchi in lega che la Casa giapponese ha deciso di implementare sottolineano l’esclusiva singolarità del veicolo.

I piccoli concept saranno protagonisti del Salone virtuale dell’auto di Tokyo 2021 che avrà comunque inizio il prossimo 15 gennaio, con grandi novità per l’edizione del Daihatsu Village Colorful Carnival.

Per tutti gli appassionati di modellini in scala, proponiamo una Lamborghini disponibile su Amazon.