Moto

Ducati pronta a lanciare moto con motore elettrico

Ebbene sì, i puristi si preparino a un duro colpo, ma dopo Harley Davidson si avvicina il tempo in cui anche Ducati, un altro mostro sacro delle due ruote esordirà nel settore delle moto elettriche. “Il futuro è elettrico, non siamo lontani dall’iniziare la produzione“: a dirlo infatti è stato alcuni giorni fa Claudio Domenicali, Amministratore Delegato Ducati, a margine di un evento svoltosi in Spagna.

In realtà non è la prima volta che il nome della casa italiana viene accostato alla produzione di moto elettriche e nel 2017 Eduoard Lotthé, direttore regionale Ducati, aveva anche fornito qualche vaga indicazione in merito e l’azienda in passato aveva già collaborato con vari altri produttori alla realizzazione di biciclette elettriche e con la Scuola di Design del Politecnico di Milano per la realizzazione del prototipo di motocicletta elettrica Zero. Tuttavia la dichiarazione pubblica di un pezzo grosso come Domenicali ha per la prima volta il sapore dell’ufficialità.

Ducati Zero concept

Se siete tra quanti stanno già storcendo il naso dinanzi all’inevitabile progresso non preoccupatevi eccessivamente: al momento infatti non ci sono finestre temporali precise, da quanto disse Lotthé due anni fa qualcosa potrebbe arrivare non prima del 2021. Avete dunque ancora un paio di anni per godervi il rombo inconfondibile di una Ducati o per acquistarne una, da custodire poi gelosamente per decenni nel vostro garage in memoria dei vecchi tempi.

Al di là della malinconia per i bei vecchi tempi e per la dimensione sonora del godimento estetico, parte dell’esperienza di guida di una motocicletta, gli appassionati non dovrebbero essere però troppo integralisti. Anzitutto perché l’avanzamento tecnologico non può essere fermato e poi perché, dati alla mano, guidare una moto elettrica sportiva potrebbe non essere così male come si potrebbe pensare, anzi. A differenza dei normali motori a combustione infatti quelli elettrici sono in grado di erogare istantaneamente tutta la propria potenza, con tempi di accelerazione brucianti, sicuramente in grado di trasmettere emozioni forti quanto quelle assicurate dalle moto tradizionali.