Trasporti

EcoHelmet, caschetto in carta riciclata per il bike-sharing

Si chiama EcoHelmet ed è un caschetto da bicicletta realizzato con carta riciclata che promette di proteggere dagli impatti analogamente ai modelli realizzati in polistirolo espanso. La sua ideatrice, Isis Shiffer, è stata premiata con il prestigioso James Dyson Award 2016 e 45mila dollari che potrà impiegare per lo sviluppo ulteriore e la produzione del caschetto.

eco
Ecohelmet

EchoHelmet ovviamente non nasce per sostituire i caschetti tradizionali, bensì come soluzione a basso costo per il bike-sharing. La sua configurazione a nido d'ape e il fatto di poter essere chiuso a pacchetto lo rendono ideale per un impiego usa-e-getta. Il costo per altro dovrebbe essere intorno ai 5 dollari. Inoltre dovrebbe essere in grado di resistere alla pioggia battente per almeno 3 ore.

"Sono stata abbastanza fortunata da poter studiare al Royal College of Art e all'Imperial College of London per un semestre, e quindi avere accesso al crash lab dell'Imperial", ha confermato Isis. "Avevano un setup per il crash test europeo dei caschi che mi ha permesso di raccogliere abbastanza dati sulla configurazione a nido d'ape dell'Echohelmet in modo da conoscerne la fattibilità e il valore dello sviluppo".

Il sito ufficiale del progetto si rivolge non solo ai consumatori finali ma anche alle società di bike-sharing. La disponibilità dei primi caschi è fissata per il 2017.