Ibride e Elettriche

ElectReon, la ricarica induttiva per auto elettriche arriva in Italia?

La società israeliana ElectReon Wireless, specializzata nella ricarica induttiva per veicoli a zero emissioni, sembra essere a lavoro per lo sviluppo di un’inedita tecnologia dedita alla ricarica induttiva wireless da implementare su alcuni tratti autostradali del nostro territorio. La nuova tecnologia permetterebbe dunque alle auto elettriche di ricaricarsi durante la marcia.

Tratti stradali come stazioni di ricarica

La società ElectReon porta avanti l’obiettivo di realizzazione di un sistema di ricarica all’avanguardia. Inevitabilmente, i vantaggi apportati da tale tecnologia sarebbero davvero numerosi. Pensiamo che la ricarica induttiva permetterebbe di poter eliminare i comuni problemi di autonomia delle stesse vetture.

Progetto Pilota

ElectReon e la società italiana di Progetto Brebemi, hanno firmato una lettera di intenti lo scorso gennaio, trovando un accordo definitivo per avviare una sperimentazione che durerà tre anni. La stessa prevede dunque che il tratto di un chilometro dell’autostrada A35 tra Brescia e Milano sarà dotato della tecnologia di ricarica induttiva ElectReon. Se il progetto pilota avrà successo, l’obiettivo sarebbe quello di proseguire con l’intera lunghezza di 62 chilometri dell’autostrada A35.

La pionieristica società di ricarica induttiva afferma che l’obiettivo del progetto pilota è testare l’applicabilità della tecnologia in relazione alle strade a pedaggio. Nel dettaglio, l’azienda italiana Brebemi sosterrà il costo del progetto mentre ElectReon Wireless fornirà il sistema stradale elettrico wireless, lavori di installazione e fornirà successivi servizi di analisi e test tecnici. Il costo del progetto secondo quanto diffuso dovrebbe necessitare di investimento di circa 80 milioni di euro.

Veicoli elettrici e nuove tecnologie

Affinché la tecnologia di ricarica risulti efficiente anche gli stessi veicoli elettrici devono essere equipaggiate da tecnologie ad hoc. Queste dovranno essere dotate di un dispositivo di ricarica induttivo. Fino ad ora, questa tecnologia di ricarica wireless è stata testata solo su strisce di strade regolari in cui i veicoli viaggiano molto più lentamente rispetto alle autostrade.

L’accordo con Brebemi è una continuazione della strategia dell’azienda per creare partnership con organizzazioni leader in tutto il mondo e prevediamo che questo accordo e gli organismi infrastrutturali globali che controllano Brebemi, aiuteranno ElectReon a entrare nel mercato italiano insieme ad altri mercati leader.

La stessa azienda avrebbe infatti stretto un accordo con la società Euronovia, accordo che porterà ad una serie di sperimentazioni in Belgio e Francia.