Tom's Hardware Italia
Trasporti

Elon Musk mostra le immagini del primo tunnel sotterraneo ad alta velocità

Il primo tunnel sotterraneo ad alta velocità è pronto, lo ha mostrato lo stesso Elon Musk in una serie di scatti. Intanto ci sono già accordi tra la Boring Company e la città di Chicago.

Il primo tunnel sotterraneo ad alta velocità realizzato dalla Boring Company di Elon Musk è realtà, lo ha mostrato lo stesso imprenditore sudafricano tramite la pubblicazione di alcune immagini.

Certo, per il momento si tratta soltanto di un breve tunnel di test di nemmeno 2,5 chilometri di lunghezza (per 4,3 metri di larghezza), realizzato sotto la sede di SpaceX nel sud della California, ad Hawthorne, ma è pur sempre un inizio.

Come ricorderete nei progetti originali i tunnel dovrebbero essere attrezzati con piattaforme ad altissima velocità (circa 241 km/h), su cui dovrebbero trovare posto sia automobili private che piccole navette pubbliche, in grado di collegare velocemente alcuni punti strategici delle città, come stazioni ferroviarie, porti, ma anche grandi aziende, all’aeroporto, così da velocizzare gli spostamenti ed abbattere il traffico di superficie.

Al momento però nel piccolo tunnel di test le auto vengono tenute in carreggiata da un sistema di pattini che spuntano davanti e dietro l’automobile. Il breve tratto è costato circa 10 milioni di dollari, una cifra che può sembrare rilevante ma che è solo una frazione di quello che costerebbe la realizzazione di tunnel tradizionali, ad esempio per la metropolitana. Ma non è tutto perché la Boring Company ha adottato un approccio innovativo anche per quanto riguarda i detriti di scavo.

Il loro smaltimento è infatti assai costoso. Per questo è stato deciso piuttosto di lavorarli in loco trasformandoli in mattoni, da vendere poi a chi ne fa richiesta e abbattendo così drasticamente i costi di lavorazione del tunnel.

L’azienda di Musk intanto ha già in mano un contratto con la Chicago Infrastructure Trust per la realizzazione di un tunnel per raggiungere l’aeroporto della città. Al suo interno una tesla modificata viaggerà a più di 200 Km/h trasportando 16 persone per volta in un viaggio di appena 12 minuti, mentre i convogli dovrebbero avere una frequenza di 30 secondi, con un biglietto che dovrebbe essere inferiore al costo di un servizio di ride sharing.

La Boring Company infine dovrebbe anche realizzare un tunnel a Los Angels, per connettere alcuni quartieri occidentali col Dodger Stadium, mentre a Washington dovrebbe essere costruito un doppio tunnel di circa 70 km che porti nel Maryland in appena 15 minuti.