Auto

Emissioni di CO2: in aumento per le auto nuove

Esiste un sottile punto di incontro tra i livelli di emissioni di CO2 e lo sviluppo del mondo Automotive. Tutti noi sappiamo come le case automobilistiche debbano sottostare a standard qualitativi e quantitativi in termini di emissioni inquinanti.

Non è certo un caso che è stata la stessa Commissione Europea a spingere quanto più verso una mobilità sostenibile ed un aumento delle proposte 100% elettriche. Per arrivare a questo però, dobbiamo sviluppare un percorso che ha bisogno ancora di diversi step intermedi.

Il primo risultato è sicuramente quello della diminuzione drastica del diesel. D’altra parte i benzina sono aumentati in termini di vendite. Questo aspetto potrebbe essere non considerato dalla maggioranza delle persone, ma è tuttavia un aspetto focale da considerare e adesso spiegheremo perché.

Man putting gasoline fuel into his car in a pump gas station

Secondo il report dell’Agenzia Europea dell’Ambiente, le emissioni di anidride carbonica sono rimaste sotto i limiti di soglia critica, ma sono purtroppo aumentate.

Tutto questo è possibile per un semplice motivo fondamentalmente. Stiamo parlando semplicemente di moda. La stragrande maggioranza delle case automobilistiche in questo momento sta proponendo dei veicoli con una forma a SUV. Ovviamente tutto ciò è anche ben apprezzato dalle persone in quanto considerano i SUV il veicolo attualmente da comprare in quanto più sicuro e dotato di maggiore comfort di guida.

Dobbiamo però considerare che i SUV sono caratterizzati da una maggiore pesantezza e quindi inquinano di più. Questa situazione è legata al fatto che il benzina emette tecnicamente più CO2 nell’aria rispetto un tradizionale diesel.

Per scagionare parzialmente tale situazione, dobbiamo comunque ricordare che le versioni ibride dei maxi SUV sono in aumento, sebbene siano ancora in una bassa quota di mercato.

Acquistare un maxi SUV ibrido benzina-elettrico infatti è qualcosa di molto costoso. Nonostante tutto, non appena la spinta elettrica del veicolo termina la propria autonomia, il veicolo effettua i km rimanenti totalmente a benzina. Ed è per questo motivo che il tasso di inquinamento legato all’anidride carbonica è in aumento rispetto agli anni precedenti.

Stiamo parlando di piccole variazioni, di appena un grammo o poco più, ma è comunque indicativo per quel che riguarda la tendenza.

In questo aspetto dobbiamo considerare quindi una stretta e fondamentale necessità di andare a ottimizzare i consumi dei grandi SUV, ma anche ottimizzare una situazione di alleggerimento dei pesi dei mezzi, che deve essere sicuramente fatta per diminuire i consumi.

Quando parliamo di consumi, non stiamo parlando semplicemente di consumi di carburante, ma anche dei consumi legati all’inquinamento che la vettura ha all’interno del nostro territorio europeo.

Le auto elettriche stanno facendo una buona parte per compensare questo aumento di anidride carbonica, ma sono ancora troppo poche. Dobbiamo ancora aspettare qualche mese per vedere delle variazioni interessanti.

Alla fin dei conti, Volkswagen ha iniziato a commercializzare in modo serio e massivo le sue ID.3 e la sua ID.4 solo da pochissimi mesi. Il progetto Volkswagen sarà relegato a un qualcosa di importante e abbondante a partire dai prossimi mesi.

Appuntamento quindi tra circa un anno per vedere se anche il 2020 ha registrato un aumento delle emissioni di CO2 all’interno dell’ambiente.