Tom's Hardware Italia Tom's Hardware
Auto e Moto

F1 in TV, con l’intelligenza artificiale sembra sempre più un videogame

La Formula 1 si affiderà al machine learning di Amazon per rendere più spettacolari e interessanti le trasmissioni televisive delle competizioni. In particolare, spiega Jonathan Noble su Motorsport, ci si affiderà allo strumento Sagemaker per creare nuovi effetti grafici da sovrapporre alle immagini delle auto durante la corsa.

Come ha spiegato il dirigente F1 Ross Brawn, si tratta di offrire maggiori informazioni a chi guarda la gara in TV. E di farlo soprattutto con un sistema intelligente che possa davvero arricchire l’esperienza, senza naturalmente distrarre dagli avvenimenti principali.

Gli algoritmi si “nutriranno” dei dati della telemetria inviati da ogni auto, e li uniranno alle informazioni disponibili dalla pista, dalle telecamere e dai box. Uniranno ed elaboreranno il tutto in tempo reale per offrire allo spettatore informazioni più precise. Per esempio sapremo qual è lo stato preciso delle gomme, e quindi comprenderemo meglio la strategia di gara.

Ci sarà un grafico che indica le probabilità che stia per avvenire un sorpasso, un uso dei sistemi predittivi che tra l’altro è precluso al singolo team – perché si usano i dati provenienti da tutte le auto. O ancora, l’Intelligenza Artificiale potrà fornire l’analisi delle strategie di pit stop in tempo reale, e spiegare allo spettatore che cosa succede. “Prenderemo tutti i dati e daremo ai tifosi una panoramica del motivo per cui si sono fermati proprio in quel momento e se hanno fatto la scelta giusta”.

Il risultato, per come è stato presentato, sembra piuttosto convincente – anche se naturalmente bisognerà attendere per vedere come sarà veramente. A far ben sperare c’è anche l’esperienza di Amazon nell’analisi in tempo reale dei video, di cui possiamo avere un piccolo assaggio guardando un contenuto su Prime Video. È una nuova frontiera dell’Intelligenza Artificiale, di cui è punto di riferimento anche l’italiana Metaliquid.

C’è qualche novità simile anche in Formula E: dalla prossima stagione i piloti potranno occasionalmente attivare la nuova modalità Attack Mode, una sorta di NOS per auto elettriche. Per permettere al pubblico di capire meglio e divertirsi di più, questo potrà accadere solo in certe zone della pista, preparate appositamente per una spettacolare riproduzione che unisce riprese e grafica in tempo reale.

Un vero fan della Formula 1 non può che alimentare la sua passione giocando a F1 2018, disponibile per PC, PS4 e Xbox One.