Auto

Ford e GE Healtcare costruiranno 50.000 ventilatori polmonari

Ford e GE Healthcare danno il via alla nuova iniziativa dedicata alla costruzione 50.000 ventilatori polmonari fondamentali nell’emergenza sanitaria attualmente in corso per aiutare gli operatori sanitari a salvare vite umane.

Entrambe le società costruiranno un ventilatore progettato da Airon Corp e sarà noto come GE / Airon Model A-E. La particolarità di cui disporranno i respiratori  è, inevitabilmente, l’implementazione di un apposito meccanismo che azionerà il dispositivo
con la pressione dell’aria e, dunque, senza la necessità che sia presente elettricità. Ciò è pertanto un elemento fondamentale se consideriamo che l’eccessivo numero di casi di contagio da COVID-19 ha portato molte cliniche ospedaliere a dover allestire ulteriori posti letto in ospedali  da campo.

La produzione di Ford dovrebbe iniziare da metà aprile, e si prevede di costruire 1.500 ventilatori polmonari entro la fine del mese. Inoltre, 12.000 verranno costruiti entro fine maggio e ben 50.000 entro il 4 luglio. La casa automobilistica Ford ha dato conferma di come la nuova iniziativa aiuterà il governo degli Stati Uniti a raggiungere il suo obiettivo di produrre 100.000 ventilatori in 100 giorni. In seguito ad un’ iniziale produzione di 50.000 unità,  Ford potrà produrre altre 30.000 unità mensili, se sarà necessario.

Molte le case automobilistiche impegnate a dare un contributo alla lotta al COVID-19. Ford non è infatti l’unica casa automobilistica ad aiutare: Honda donerà 1 milione di dollari destinati a banche alimentari in tutto il Nord America. Inoltre, utilizzerà le sue stampanti 3D per costruire visiere da utilizzare come protezione per il viso. La casa automobilistica giapponese sta investendo molto sulla sua capacità di soddisfare le esigenze critiche di produzione relative alle apparecchiature mediche.