Tom's Hardware Italia
Auto

Ford S-Max Vignale 2.0 TDCi AWD, la nostra prova su strada

Dopo aver trascorso una settimana al volante della Ford S-Max Vignale 2.0 TDCi AWD siamo pronti a raccontarvi le nostre impressioni.

Ford S-Max Vignale 2.0 TDCi AWD, la monovolume a sette posti della casa statunitense si arricchisce con materiali di qualità esclusiva, finiture di categoria premium e di una lista infinita di accessori tecnologici: in una parola, Vignale.

Al volante per una settimana della crossover a trazione integrale di casa Ford. Equipaggiata con un propulsore 2.0 litri turbodiesel, quattro cilindri e 180 CV di potenza, ci ha emozionato per la sua qualità costruttiva e per la spiccata predisposizione al comfort e alla spaziosità.

2M5A2952

L’estetica

Quattrocentottanta centimetri di lunghezza e centonovantadue in larghezza, contribuiscono a far pensare al primo sguardo “però, che astronave!”. Eppure grazie all’altezza ridotta, (centosessantasei centimetri per la precisone), insieme alle linee filanti e alla forte inclinazione del lunotto anteriore, il corpo macchina non è troppo voluminoso, soprattutto considerando i classici ingombri di un’automobile o peggio ancora di un SUV a sette posti.

2M5A2970

Proiettori Full LED allungati e una generosa presa d’aria a nido d’ape sulla parte anteriore, fiancata resa filante da un “taglio” che occupa tutto il passo del veicolo, coda bassa e troncata verticalmente per dare un aspetto da proiettile alla vettura, luci posteriori a LED dalla forma orizzontale e un piccolo spoiler utile per “staccare” i flussi aerodinamici e dare a questa monovolume un piglio più sportivo. Ruote da 245 mm con spalla da 45 mm, montate su cerchi da diciannove pollici. Insomma, i designer Ford hanno fatto di tutto per alleggerire l’impatto estetico dell’autovettura. E, a mio parere, ci sono riusciti.

Gli interni

Il profumo della pelle. Spesso mi diverto ad utilizzare questo parametro, che potrebbe sembrare superficiale, per valutare il livello di qualità dei materiali utilizzati per gli interni. E su questa S-Max la qualità costruttiva è facilmente percepibile appena aperta la portiera: pelle pregiata utilizzata per ricoprire i sedili ergonomici e cuciti a mano, cruscotto con cuciture a contrasto rivestito dello stesso materiale, grandi superfici vetrate che rendono l’abitacolo luminoso e confortevole e quella sensazione di moderna semplicità con la quale sono stati distribuiti i comandi.

2M5A2960

Seduti al posto di guida, il feeling è molto simile a quello del “salotto di casa”, questo grazie all’ottima distribuzione delle imbottiture utilizzate per sagomare i sedili. Volante in stile Ford con integrate due isole dedicate all’utilizzo dei tasti adibiti al cruise control e ai richiami vocali e telefonici, oltre ai paddle abbinati al cambio PowerShift a doppia frizione a sei rapporti. Uno schermo occupa la posizione che solitamente è dedicata ai comandi analogici del tachimetro e del contagiri: troviamo integrati i classici dati di viaggio (personalizzabili) e la situazione operativa di tutti i sistemi di sicurezza e di quelli che garantiscono l’assistenza al conducente durante il viaggio.

Sulla parte alta del tunnel centrale il modulo Sync 3 con schermo touch da otto pollici ci consente di controllare i comandi della radio e della navigazione, oltre alle impostazioni di tutti i settaggi della vettura. Sulla parte bassa del tunnel troviamo invece i tasti dedicati all’impianto audio della Sony da dodici altoparlanti e alla climatizzazione dell’abitacolo (e dei sedili!).

2M5A2977

Vani portaoggetti sparsi ovunque, capacità del bagagliaio di 2200 litri (con la fila centrale e finale dei sedili abbattute elettricamente con gli appositi tasti), ottima visibilità in tutte le direzioni e quella sensazione d’essere alla guida di qualcosa d’esclusivo, qualcosa che ci regala un’esperienza qualitativa al pari delle più blasonate vetture tedesche.

La tecnologia a bordo

Poche altre volte ho avuto modo di mettermi al volante di un’automobile equipaggiata con una tale quantità di optional, accessori tecnologici e sistemi di sicurezza. Gran parte dei sistemi a bordo sono gestiti attraverso un’interfaccia semplice e intuitiva dal modulo di Infotainment con display da otto pollici, rapido nella risposta ai comandi e sempre ben visibile, anche in condizioni di luce diretta sullo schermo.

Oltre ai comandi dedicati all’Apple CarPlay, Android Auto e alla navigazione (chiara nelle grafiche ma talvolta imprecisa), abbiamo la possibilità di gestire i settaggi della potente radio a dodici altoparlanti della Sony (anche DAB), le efficienti telecamere poste su entrambi gli estremi della vettura e abbinate ai sensori di parcheggio, la personalizzazione a dieci vie della posizione dei sedili anteriori (oltre al loro riscaldamento, alla ventilazione e alla funzione massaggio), le impostazioni della climatizzazione interna (trizonale, con addirittura il comando per attivare lo sbrinamento rapido del lunotto anteriore e il riscaldamento del volante) ed infine la regolazione colore delle luci nell’abitacolo.

2M5A2989

Un altro display, disposto in posizione orizzontale dove normalmente troviamo il contagiri e il tachimetro, ci tiene costantemente informati circa il funzionamento dei sistemi di sicurezza: cruise control adattivo con sensore di prossimità dalla vettura che ci precede settabile su quattro livelli di distanza, lettore dei cartelli stradali relativi alla velocità, line assist (evita che la vettura sorpassi involontariamente le linee che delimitano i lati della carreggiata), sistema anticollisione con allarme visivo in caso d’imminente impatto con pedoni o vetture (la nostra automobile frena volontariamente per evitare l’impatto) oltre ai settaggi dell’assetto a gestione elettronica che influiscono non solo sullo smorzamento degli ammortizzatori ma anche sulla risposta del pedale del gas e dello sterzo.

2M5A3008

Per completare la lista degli accessori tecnologici, esternamente troviamo dei fari Full LED attivi (seguono la curva in caso di svolta) e con funzione d’abbagliante automatico adattivo (resta inserito ma adatta il fascio di luce in relazione al traffico), il portellone posteriore con apertura automatica e l’indicatore di sorpasso nell’angolo cieco posizionato sullo specchietto retrovisore laterale.

Insomma, una dotazione premium che rende la nostra S-Max Vignale perfetta per i lunghi viaggi sia in termini di comfort sia in termini di sicurezza attiva e passiva.

La guida su strada

Comodità. Una volta seduto al posto di guida è questa la sensazione che traspare da ogni cosa intorno a me. Dal profumo di pelle, al comfort offerto della poltrona di guida, alle grandi superfici vetrate che permettono alla luce di irradiare l’abitacolo, alla silenziosità del motore avviato con l’apposito bottone sulla plancia. Vibrazioni pressoché inesistenti a tutte le andature, complice l’assetto a controllo elettronico e il cambio PowerShift che snocciola i sei rapporti con fluidità, precisione e senza esitazioni anche in circostanze di pronunciate salite e discese.

2M5A2963

I quattrocento Nm del motore turbodiesel da 180 CV muovono con assoluta dignità tutti i 1650 kg di peso della S-Max Vignale e, grazie alla trazione integrale AWD intelligente, consentono uno sportiveggiante spunto sia nelle partenze da fermo sia nei sorpassi più decisi anche in caso di aderenza del fondo stradale limitata. Il propulsore, dall’indole decisamente turistica, assicura una vigorosa spinta dai 1500 RPM fino a quota 3000 RPM per poi andare via via calando nella zona alta del contagiri.

La posizione di guida rialzata consente un’ottima visuale intorno alla vettura e solo nelle manovre di parcheggio risulta necessario porre attenzione agli ingombri del corpo vettura, ma fortunatamente questi sono gestititi con scrupolosa supervisione dai sensori e dalle telecamere di manovra. Lo sterzo preciso e diretto a tutte le andature unitamente all’ottimo lavoro svolto dal potente impianto frenante, assicura un eccellente livello di controllo e di sicurezza per il conducente e per tutti gli occupanti della S-Max Vignale.

Le prestazioni ed i consumi

La casa americana dichiara una velocità massima di 206 km\h e uno scatto da 0 a 100 km\h coperto in 10,5 secondi.

2M5A2985

I consumi da me rilevati in sette giorni d’utilizzo si sono attestati su un valore di 15 km\litro che considerato il peso e gli ingombri della vettura, insieme all’utilizzo del cambio automatico e della trazione integrale, risultano un ottimo valore di percorrenza.

Il nostro verdetto

La Ford S-Max in allestimento Vignale si è rivelata un ottimo compromesso fra qualità generale, design interno ed esterno, prestazioni, consumi, optional e accessori disponibili. Il comfort offerto agli occupanti, l’efficienza dei sistemi tecnologici e di sicurezza oltre alla spaziosità e alla capacità di carico, ne fanno una monovolume a sette posti adatta per tutte le famiglie o semplicemente per chi desidera una vettura che possa offrire qualcosa di veramente esclusivo ponendosi oltre la classica soglia di qualità offerta dalla casa automobilistica statunitense.

2M5A2996

Durante la prova non è emerso nessun particolare difetto, ma alcuni di voi potrebbero pensare che il prezzo della vettura sia troppo elevato per ciò che viene offerto. Beh, se vi dicessimo che la Ford in questo momento applica degli sconti che possono arrivare fino al 15% sul prezzo di listino, ci credereste?

Non è difficile arrivare alla firma del contratto di vendita dell’automobile, equipaggiata con tutti gli optional sopraelencati, con una cifra che si aggira intorno ai quarantamila euro. Per me un rapporto qualità-prezzo assolutamente adeguato. E voi, cosa ne pensate?

dario zaniDario Zani, fondatore del blog DriveZone Italia e relativi canali social. “Guido automobili, fotografo automobili, parlo d’automobili, scrivo d’automobili! Sarò forse malato?”