Auto

Formula 1, salta anche il Gran Premio del Giappone

Il calendario di Formula 1 continua a perdere pezzi per colpa della pandemia da Coronavirus, che molti italiani (al mare e in ferie) considerano una cosa del passato. Invece non è così, sopratutto in Giappone visto che il celebre Gran Premio di Suzuka salterà per il secondo anno consecutivo. In origine, doveva tenersi il giorno 10 ottobre ma non è chiaro se ci sarà un altro evento nella stessa data o se verranno cercate altre soluzioni (come una doppia gara su altro circuito). Intanto, nel suo laconico comunicato ufficiale, la F1 fa sapere che c’è molto interesse da altre località per ospitare la gara.

Viene da chiedersi perché il governo giapponese abbia comunque tenuto le Olimpiadi e invece abbia spinto per rimuovere la Formula 1 dal paese. Poi guardiamo il numero di sponsor, televisioni e altri interessi economici e alcune motivazioni molto concrete (leggasi: soldi) iniziano ad emergere. Evidentemente, c’è una graduatoria per quali manifestazioni si possono cancellare o rinviare e quali, invece, debbano essere mantenute. Tanto più che i casi di Coronavirus, in Giappone, erano in aumento anche durante i giochi olimpici e non si tratta di un’emergenza scoppiata adesso.

In ogni caso, continuano le acrobazie in stile yoga per gli organizzatori della F1 che quest’anno si sono dovuti inventare varie soluzioni alternative mentre sparivano molti eventi storici. Ricordiamo infatti l’annullamento (tra gli altri) di Cina, Canada ed Australia per le stesse problematiche legate al Coronavirus in un campionato che è quasi diventato surreale nei suoi appuntamenti.

In positivo, non mancano incertezza e spettacolo sul lato della lotta per il titolo piloti, con Hamilton e Verstappen sempre bloccati in un testa a testa molto ravvicinato. La prossima puntata del loro duello è attesa a breve con il ritorno della F1 in Belgio dopo la pausa estiva. Stavolta sarà il turno della celebre gara di Spa, per fortuna rimasta intatta sul calendario con tutta la tradizione che l’accompagna.

La t-shirt ufficiale di Max Verstappen in versione racing, con l’immancabile numero 33 sulle spalle.