Ibride e Elettriche

Gigafactory Ola Electric, verrà prodotto uno e-scooter ogni 2 secondi

Un nuovo, importante progetto vede coinvolta l’azienda Ola Electric, nonché divisione mobilità elettrica della piattaforma di trasporto Ola. Infatti, la società in questione, ha di recente iniziato i lavori necessari per la costruzione di un nuovo, gigantesco stabilimento grazie al quale sarà possibile produrre sino ad una quantità di 10 milioni di scooter elettrici nell’arco di un anno. Dunque, all’interno della nuova fabbrica, verrà prodotto uno scooter elettrico ogni 2 secondi.

Uno degli aspetti più importanti e significativi inerenti all’innovativa fabbrica – che sarà evidentemente green, poiché impegnata nella produzione di veicoli a zero emissioni – riguarda un altro fattore: sarà carbone negative. Dunque, lo stabilimento sarà in grado di assorbine una quantità di anidride carbonica maggiore rispetto a quella che verrà emessa nell’aria. Motivo per il quale, potrebbe essere considerata la fabbrica più green del pianeta. Come affermato poc’anzi, i lavori per la costruzione della Gigafactory sono già stati avviati e – dunque – il nuovo stabilimento dell’azienda Ola Electric nascerà Tamil Nadu, stato che si trova a sud dell’India. Il progetto interesserà un’area molto vasta, di circa 2 km quadrati e garantirà un posto di lavoro a 10 mila persone.

La produzione dei nuovi veicoli elettrici di Ola, avrà inizio nel mese di giugno e già nel corso di questa estate verranno lanciati sul mercato i primi esemplari di e-scooter. L’aspetto del veicolo, a quanto pare, sarà molto simile a quello dell’amatissima Vespa. Per quanto riguarda invece le caratteristiche tecniche, lo scooter avrà un’autonomia di circa 100 km e sarà in grado di raggiungere una velocità massima di 100 km/h. Secondo alcune indiscrezioni, prima che la fabbrica inizi la produzione a pieno regime, dovrà passare un po’ di tempo. Infatti, quando avrà inizio la produzione (tra qualche mese), verranno realizzati “solamente” 2 milioni di veicoli nell’arco dell’anno. Tuttavia, l’anno successivo – dunque dal 2022 – la produzione potrà garantire 10 milioni di scooter elettrici all’anno.