Trasporti

Google Maps, con l’opzione bici i percorsi ciclabili arrivano anche in Italia

Più bici e meno auto, una tendenza in continua crescita per contenere le emissioni di CO2 ed i cambiamenti climatici.
Se facciamo riferimento ai dati registrati dal primo lockdown di marzo legato alla pandemia da Covid-19, sempre più cittadini hanno scelto di utilizzare la bicicletta per i propri spostamenti, ritenendolo un modo più sicuro oltre che sostenibile. Non a caso, moltissime città stanno ottimizzando e ampliando le piste ciclabili al fine di incrementare l’utilizzo di tali mezzi. Buone notizie arrivano inoltre dalla società di Mountain View che ha deciso di introdurre l’opzione “in bici” per programmare i percorsi ciclabili.

Finalmente grande attenzione anche per i mezzi green e sostenibili. Inevitabile considerare l’aggiornamento decisamente importante grazie all’introduzione di opzioni dedicate alle due ruote sulla nota app di navigazione GPS che fino a qualche giorno fa, in Italia, risultava poco interessante per i ciclisti.

Parliamo dunque di un’ottimizzazione tanto attesa, attivata su smartphone e computer a partire dallo scorso 10 dicembre 2020, nonostante non ci siano state comunicazioni ufficiali da parte di Google. L’obiettivo è stato pertanto quello di semplificare e rendere le informazioni sui percorsi ciclabili facilmente accessibili a tutti gli utenti al fine di rendere l’esperienza decisamente migliore.

Dieci anni fa abbiamo introdotto le indicazioni stradali per ciclisti in Google Maps. Ora è disponibile in quasi 30 paesi in tutto il mondo e milioni di persone lo usano ogni giorno. Man mano che le abitudini in bicicletta cambiano, soprattutto con l’evoluzione delle situazioni legate alla pandemia da COVID-19, aggiorniamo costantemente queste informazioni per aiutare a scoprire il percorso ciclabile più affidabile.

Miglior percorso ciclabile

Per fornire un percorso in bici aggiornato, Google Maps utilizza una combinazione di apprendimento automatico, algoritmi complessi e la comprensione delle condizioni del mondo reale basata su immagini e dati delle autorità governative e dei contributi della stessa community. Percorrere un percorso migliore sarà dunque possibile grazie ad immagini e inediti dati forniti dalle stesse autorità locali, congiuntamente al deep learning. Inoltre, le segnalazioni inviate dagli utenti non potranno che contribuire ad un potenziamento dello stesso servizio, così da rendere Google Maps uno strumento ideale per avere sempre una situazione aggiornata e un miglior itinerario da poter pianificare.

Non a caso difficoltà del percorso scelto ed eventuali tratti pericolosi, oltre che durata e lunghezza del tragitto, sono le informazioni che Google Maps fornirà agli utenti. Non mancheranno pertanto le segnalazioni di salite e della relativa pendenza, livello di difficoltà della strada e i tratti sterrati. Oltre a ciò le tecnologie di Google permetteranno di offrire dettagli sull’altitudine, con un piccolo grafico altimetrico.

Più sicurezza per i ciclisti

L’incremento dell’utilizzo della bicicletta per gli spostamenti risulta evidente anche dai dati relativi alle richieste di indicazioni stradali in bici su Google Maps che – nei luoghi in cui era già disponibile – hanno registrato un aumento del 69% rispetto al mese di febbraio 2020. Il numero record di vendite di bici relativo al 2020 ha spinto inevitabilmente il grande Colosso a porre maggiori attenzioni anche sul mercato italiano.

Così come in altre 30 nazioni, è ora possibile selezionare l’icona bici sull’app e attivare la navigazione per ciclisti disponibile sia per Android che per iOS. Conseguentemente le informazioni e la scelta del percorso mettono in rilievo la sicurezza, suggerendo percorsi più affidabili e avvisando della presenza di tratti trafficati o su strade a traffico limitato. I nuovi consigli vanno dunque ad aggiungersi alle indicazioni dedicate ai percorso in auto, a piedi o con i mezzi pubblici.

Per una maggiore sicurezza e salvaguardia dell’ambiente, vi consigliamo una bici adatta a tutti disponibile su Amazon.