Auto

Guida autonoma, Yandex produrrà i suoi sensori

Il progetto russo di guida autonoma Yandex produrrà da sé i sensori necessari per sviluppare la tecnologia, piuttosto che acquistarli da fornitori esterni. Yandex avrebbe raggiunto un sufficiente know how per realizzare due separati sistemi basati sul Lidar, la tecnologia che consente alle auto di individuare oggetti e ostacoli fino a 200 metri di distanza.

La scelta di produrre internamente questo tipo di soluzioni è dettata dalla precisa volontà di risparmiare del denaro. Gli investimenti non sono solo rivolti allo sviluppo di tecnologia laser, ma anche per realizzare telecamere e sensori sempre più precisi da adottare su auto a guida autonoma.

Yandex è una società russa che ha iniziato a sviluppare soluzioni di guida autonoma a partire dal 2016. Oggi gestisce anche un servizio di prenotazione taxi disponibile in oltre 100 città russe. Attualmente, gli sforzi dell’azienda hanno portato alla creazione di un laser lidar in grado di ricostruire fedelmente oggetti di fronte al veicolo.

Il tutto è gestito da un sofisticato software capace di adattarsi alle varie condizioni ambientali nel quale ci si trova a guidare, rispondendo di conseguenza alle più svariate sollecitazioni. Google con la sua sussidiaria Waymo ha sviluppato anni fa la propria tecnologia e la compagnia vende ora l’unità Laser Bear Honeycomb. Nel prossimo futuro, gli investimenti di Yandex decreteranno se anche la Russia potrà vantare un protagonista di livello globale sulla sfida relativa alla guida autonoma.