Auto

Guidare l’auto come un aereo da caccia

Oggi la tecnologia Head-Up Display (HUD) è prerogativa degli aerei, soprattutto militari, ma tra qualche anno potremo vedere in sovrimpressione tutte le informazioni necessarie alla guida anche sui parabrezza delle automobili. Tutte le grandi case automobilistiche stanno sperimentando soluzioni di realtà aumentata per incrementare la sicurezza e il gruppo francese PSA Peugeot Citroën ci mostra la sua in un video davvero suggestivo.

Il sistema proietta sul parabrezza un'immagine virtuale di 5×10 pollici, allineata agli occhi del conducente. L'HUD adottato dal gruppo PSA sovrappone le informazioni virtuali sugli oggetti reali incontrati lungo il tragitto. I dati ricevuti permettono a chi guida di avere una percezione migliore delle condizioni del traffico e del percorso programmato. 

Come si può constatare dal filmato, la direzione indicata dal navigatore satellitare è perfettamente sovrapposta alla strada che si sta percorrendo e, quando si deve cambiare direzione, l'itinerario da seguire è evidenziato da una banda colorata. Sbagliare è quasi impossibile.

HUD gruppo PSA
Head-Up Display sperimentato dal gruppo PSA

Il parabrezza proietta anche le informazioni fornite dal Cruise Control e replica la segnaletica orizzontale, lanciando un allarme se si va oltre le strisce. Il sistema implementa anche un radar anticollisione, che segnala gli ostacoli – le auto in sosta e i pedoni sono evidenziati da aloni luminosi – e avverte quando si supera la distanza di sicurezza dal veicolo che precede. Se l'auto devia dal percorso, sul parabrezza appare un segnale che resta visibile fino a quando il conducente corregge la rotta.

Hud Display
Head-Up Display di un aereo

Il sistema è quasi pronto ma il gruppo PSA prevede che le prime auto equipaggiate con l'Head-Up Display non saranno in vendita prima del 2020. Mancano cinque anni. Nel frattempo cerchiamo tutti di guidare con maggiore senso di responsabilità.