Auto

Höga, il concept dell’auto elettrica da assemblare come un mobile IKEA

Si chiama Höga l’auto elettrica assemblabile realizzata dal designer Ryan Schlotthauser unendo i punti di forza di due grandi marchi come Renault e IKEA. La Höga, che in svedese significa “alta”, è lunga 2,3 metri e alta 1,8 metri ed è realizzata con tradizionali materiali di carrozzeria.

L’idea del giovane designer statunitense, Ryan Schlotthauer, è stata proprio quella di tentare di immaginare l’applicazione del metodo Ikea – che ha inevitabilmente rivoluzionato il mondo dei mobili e dell’arredamento di interni – al mondo delle auto.

Credete di essere in grado di assemblare la vostra nuova auto elettrica cosi come fareste con un mobile acquistato dall’azienda svedese? Non a caso, il lavoro di tesi del designer ha portato alla realizzazione di una vera e propria icona simbolo di come potrebbe essere un’auto elettrica prodotta da Ikea.

L’idea alla base del progetto era di creare un veicolo che sarebbe costato meno di un’auto usata. Volevo realizzare qualcosa che potesse essere semplice ed economico anche per chi non può permettersi un’auto di lusso. Ho scelto Ikea e Renault perché rappresentano la coppia perfetta: entrambe le aziende stanno spingendo sul fronte della sostenibilità dei propri prodotti e si rivolgono al mercato di massa. Secondo me la sostenibilità è il principio chiave del design moderno: progettare oggi un’auto che finirà in un deposito di rottami non ha alcun valore, ha dichiarato Schlotthauer.

Unendo dunque produzione, imballaggio e rete di distribuzione IKEA, con la tecnologia della casa automobilistica Renault è stata attentamente immaginata un’auto completamente elettrica e da comporre in completa autonoma grazie ad un kit composto da ben 374 pezzi.

Progettare un prodotto con un ciclo di vita più lungo rende possibile immaginare un futuro più rispettoso della Terra. Questo concept combina i due punti di forza di Ikea e Renault che hanno tutte le carte in regola per creare un veicolo straordinario come questo, ha aggiunto Schlotthauer.

Siamo felici di vedere così tanto interesse nei media per la tesi di laurea del signor Schlotthauer, fanno sapere invece dal gigante svedese. Ci piace molto l’idea di un nuovo modello di mobilità e, in effetti, in passato abbiamo esplorato quella di skateboard e bici. Tuttavia, per quanto siamo felici che gli studenti continuino a trarre ispirazione da Ikea, vorremmo chiarire che ad oggi non esiste alcuna collaborazione in corso o pianificata tra Ikea e Renault.