Auto

Hyundai Ioniq 5, primi dettagli sul modello sportivo N

L’attesa Hyundai Ioniq 5 deve ancora uscire in Italia (qui la nostra anteprima) ma già circolano numerose indiscrezioni sull’immancabile versione N.  Considerate le notizie dei mesi scorsi, sui piani sportivi della casa coreana, non si tratta di “se” ma di “quando”. E gran parte della stampa fissa ques’ultimo punto al prossimo anno.

Con l’aumento dell’offerta in campo EV la diversificazione è d’obbligo, quindi risulta naturale che si vedano sempre più modelli di nicchia anche in versione elettrica. Tra le categorie più apprezzate, da sempre, c’è quella dei modelli sportivi basati su auto di serie che vedono notevoli aggiornamenti ai loro motori. Se in campo termico parliamo solitamente di turbo e cilindirate più alte, nell’elettrico le novità si concentrano ovviamente sulle batterie.

Stando alle voci diffuse in rete, la Ioniq 5 N si appoggia sulla piattaforma E-GMP già utilizzata per la parente stretta KIA EV6. Ciò significa che potrebbe superare facilmente i 570 cavalli, stando alle precedenti dichiarazioni firmate Hyundai (il tetto massimo sarebbe fissato a 600). Inutile dire che più potenza significa meno autonomia, quindi i 480 chilometri annunciati per la Ioniq 5 diventeranno un ricordo.

Restando nel campo delle specifiche possibili ma non confermate, abbiamo due motori elettrici e la trazione integrale che insieme spingeranno l’auto da zero a 100 in meno di 4 secondi. Rispetto agli altri modelli, la Ioniq 5 N verrà naturalmente modificata anche nell’estetica. Da questo punto di vista, qui sopra vedete un rendering creato dallo studio di design Avarvarii ma niente è ancora definitivo. In linea di massima, aspettatevi i classici spoiler aggiuntivi e l’uso prevalente di tinte nero/rosse per cerchi e pinze dei freni.

Vista l’appartenenza al settore crossover e il fatto di essere un’elettrica, la Ioniq 5 N dovrà confrontarsi con quello che sta diventando il simbolo della categoria. La Mustang Mach-E GT riunisce gran parte delle caratteristiche annunciate nella rivale coreana e in più ha il vantaggio di essere già disponibile. Ma resta molto da scoprire sull’ultima nata della divisione N, non ultimo il prezzo.

Volete imitare le gesta della Hyundai i20 WRC senza rischi? Ecco il modellino radiocomandato in scala.