Auto

Il Concept della Alfa Romeo Monreal Vision GT è fantastico

Una della case automobilistiche che più spesso ha stravolto la propria gamma di auto creando non tanto delle varianti di modelli già presentati, bensì delle vetture rivoluzionarie, è proprio Alfa Romeo: per questo chi oggi conosce la Mito, la Giulia o lo Stelvio potrebbe essere ignaro dei fantastici modelli appartenenti al passato. Tra questi, senza dubbio, spiccherebbe la Montreal, un auto del 1970 che prendeva ispirazione e scendeva in diretta competizione con la Jaguar E-Type e la Porsche 911. Premesso questo, stavolta non ci troviamo a parlare di un annuncio legato ad una nuova auto da Gran Turismo, bensì siamo qui a parlare di nuovo di Luca Serafini, grandissimo Concept Designer (già visto sul SUV della Mustang) che ha reinventato la sua idea di Alfa Romeo Montreal.

Creata come un modello GT, l’idea dell’Alfa Romeo Montreal Vision GT è quella di una rivisitazione in chiave moderna e sportiva della vecchia Montreal. L’idea nasce proprio dal passato di Serafini, che dice:

Nel 1986 mio padre comprò una fiammante Alfa Romeo Montreal. Era tutta originale, eccetto per lo scarico. Ricordo la notte che tornò a casa con quell’irregolare V8. Parcheggiò nel retro del garage. Il fumo circondava l’auto, e la prima cosa che vidi furono le luci rosse e le marmitte cromate. Ero giovane, e proprio li iniziai ad innamorarmi del mondo delle auto. Spesso andavo di sotto per scoprire l’Alfa arancione per vederne i riflessi, le linee e le forme. Annusare l’odore della pelle interna e atteggiarmi a pilota professionista. Amavo quello sterzo concavo, tra le tante cose. Oggi non è vista come un’auto unica, ma per me lo era.

Dalle foto si vede subito la somiglianza con la vecchia Montreal: la griglia triangolare, le prese d’aria e le doppie luci sono ispirate dall’originale. Non è da escludere che in futuro la casa del biscione possa riproporre, ispirandosi a questo concept, una nuova iterazione di una delle vetture che più ha caratterizzato la sua storia.