Auto

Il mercato di auto elettriche è in crescita: +225,3% in Italia

Per stare al passo con i tempi, quasi tutte le Case automobilistiche hanno realizzato il loro primo veicolo elettrico. Infatti, ormai sembra essere un dato di fatto: il mercato delle auto elettriche è in crescita e sta prendendo sempre più piede in tutto il mondo. Secondo quanto evidenziato dagli ultimi dati, sembrerebbe che in Italia ci sia stato un boom di acquisto di automobili a zero emissioni. Nel mese di settembre 2020, se me messo a confronto lo stesso periodo dell’anno scorso, nel nostro Paese è stato registrato un incremento di vendite di auto elettriche pari al 225,3 %.

Al primo posto come unità vendute, si posiziona la Casa automobilistica francese di Renault la quale, dal mese di gennaio, ha venduto ben 3.440 auto elettriche del modello Zoe. Il mese di settembre invece, vede come protagonista indiscussa la Tesla Model 3, con 880 immatricolazioni. Subito dopo, si riconferma la Renaul Zoe con 676 immatricolazioni e, a seguire la Nissan Leaf e la Volkswagen ID.3 con una vendita rispettiva di 297 e 270 unità vendute. Non male anche per la Peugeot 2-208, con 141 unità vendute, per la Mini Cooper SE, del quale si registrano 108 immatricolazioni e 100 per l’Opel Corsa E.

Questo esponenziale incremento delle vendite di auto elettriche, che si è registrato nell’ultimo periodo, è dovuto ad alcuni fattori. Oltre ai numerosi incentivi che hanno spinto i clienti ad acquistare un veicolo a emissioni zero, ad incentivare questo tipo di scelta, è stato un numero maggiore di colonnine per la ricarica elettriche installate negli ultimi mesi e una proposta di modelli elettrici – da parti delle Case automobilistiche – sempre più ampia. Dunque, sembrano essere ormai lontani i tempi in cui le auto elettriche erano poco apprezzate soprattutto per la loro scarsa autonomia. Le prime auto che hanno evidenziato un primo cambiamento sostanziale, sono state quelle prodotte a partire dal nuovo millennio, come la Mitsubishi i-MiEV oppure le due francesi Peugeot iOn e Citroën C-Zero.

Ormai la maggior parte della Case automobilistiche, per evitare di andare incontro alle leggi anti-inquinamento che potrebbero influire negativamente sul loro mercato, stanno cercando di guardare al futuro con un’ottica che punta tutto su auto elettriche e emissioni zero. Ovviamente, una maggiore produzione di modelli elettrici, implica una progressiva diminuzione del prezzo dei veicoli anche se, almeno per il momento, sono poche le Case che presentano sul mercato auto elettriche ad un prezzo inferiore di 30.000 euro. Tuttavia, sia Volkswagen che Seat e Skoda, hanno aggiornato i loro listini con auto che hanno un costo compreso tra i 23.750 e i 22.300 euro. A tal proposito, la nuova Dacia Spring Electricche arriverà sul mercato nel 2021, è l’auto elettrica più attesa proprio perché avrà un prezzo molto contenuto