Ibride e Elettriche

In arrivo da Ferrari una nuova ibrida ad alte prestazioni?

Nonostante in casa Ferrari la maggior parte delle attenzioni siano rivolte al futuro SUV denominato Purosangue, sembra che il marchio di Maranello sia al lavoro anche su un nuovo progetto ad alte prestazioni. Avvistato sia in strada sia in pista, coperto naturalmente da opportune camuffature, la misteriosa vettura adotta la carrozzeria di una delle hypercar più famose del Cavallino Rampante: LaFerrari.

Sebbene la produzione della Ferrari LaFerrari si sia fermata ormai da diversi anni, sia in variante coupé sia Aperta, la vettura rappresenta tutt’ora un gran classico tra gli appassionati e collezionisti. LaF, è stata una delle prime hypercar ad essere state equipaggiate con alimentazione ibrida, combinando quindi le peculiarità del sistema elettrico alla potenza brutale del propulsore endotermico.

Ferrari non è nuova nell’utilizzare precedenti muletti per nascondere ulteriormente i dettagli e le caratteristiche di misteriosi e futuri prototipi; un chiaro esempio è rappresentato dal “Prototipo M3/M4”, una versione ibrida pesantemente camuffata della Ferrari 348 e F355 che in verità nascondeva un potente motore V12 che avrebbe poi dato vita alla Enzo.

Durante lo scorso 2019, il marchio di Maranello ha introdotto la SF90 Stradale, una supercar ibrida ad alte prestazioni non in grado, tuttavia, di prendere l’eredità della più estrema ed esclusiva LaFerrari, cosa possiamo quindi aspettarci?

Il muletto sembra nascondere alcune piccole differenze che ci permettono di immaginare le possibili modifiche effettuate dagli ingegneri del marchio. Le diversità maggiori sono imputabili al cofano, dotato di uno sfogo d’aria maggiore, al paraurti anteriore e al lunotto posteriore, quest’ultimo leggermente ribassato. L’adesivo sulla fiancata testimonia la presenza di un powertrain elettrificato sebbene non sia ancora chiaro se sarà nuovamente presente il melodico motore V12 F140 che equipaggiava LaFerrari.

Assente il costoso e raffinato mono dado sui cerchioni, a testimoniare che potrebbe trattarsi di una versione più estrema dell’attuale SF90 Stradale, dotata anch’essa di un più classico sistema di fissaggio a cinque bulloni.

Le ipotesi al momento sono due: la prima è che possa trattarsi di un nuovo modello capace di posizionarsi al vertice della gamma e raccogliere quindi l’eredità della LaFerrari, la seconda è la teoria di una variante potenziata dell’attuale SF90 Stradale.

Dal momento che i principali concorrenti, come McLaren e Lamborghini, sono già al lavoro su una hypercar ibrida è lecito immaginare che Ferrari possa presto sviluppare una vettura del medesimo segmento aggiornata però alle attuali tecnologie ed innovazioni.