Auto

Jaguar, segnali luminosi per comunicare tra auto a guida autonoma e pedoni

A partire dal prossimo anno o al massimo da quello successivo, le auto a guida autonoma cominceranno a essere parte della nostra realtà quotidiana. I vantaggi che porteranno saranno diversi ma ci sono anche alcune criticità, che andranno risolte per tempo. Una è rendere comprensibili ai pedoni le proprie intenzioni. Per questo Jaguar sta sperimentando un nuovo sistema di segnalazione di velocità e cambio di direzione, che sia facilmente leggibile da parte anche dei pedoni più distratti.

Attualmente infatti, con la presenza a bordo del guidatore spesso la comunicazione è basata più che altro su sguardi e gesti scambiati col pedone per indicare ad esempio di procedere pure nell’attraversare la strada, ma quando dietro al volante non ci sarà nessuno la cosa si farà più problematica. Stop e frecce non bastano, a volte possono essere rotte o non funzionanti e non tutti i guidatori le usano. Come fare allora?

Jaguar sta pensando a un sistema luminoso che proietti a terra una serie di strisce orizzontali, la cui distanza aumenta o diminuisce al crescere o decrescere della velocità, mentre le strisce stesse ruotano a seconda del senso di marcia: un sistema di comunicazione completamente visuale quindi ed effettivamente facile da intuire anche con una semplice occhiata.

Il sistema è ancora in fase di test e sviluppo e bisognerà verificarne la piena funzionalità in tutte le situazioni: essendo basato sulla luce infatti sarà leggibile in una giornata di sole, con la pioggia oppure su uno strato di neve bianca? L’idea però è interessante e, se sarà implementata a dovere potrebbe risolvere il problema della comunicazione auto-pedone, anche se il problema vero sarà poi convincere anche altri produttori ad adottare la stessa soluzione.

L’omogeneizzazione del mercato infatti sarà la vera sfida del futuro, perché è ovvio che se ogni singolo produttore scegliesse una propria soluzione le strade diventerebbero un delirio di codici difficili da interpretare e ricordare. Jaguar infatti non è l’unica a lavorare su questo tema. Anche Ford sta sperimentando soluzioni basate sull’utilizzo di segnali luminosi, ma ovviamente con un linguaggio del tutto differente.