Auto

Koenigsegg Jesko, verso il modello finale da 500 Km orari

La prevalenza di notizie legate al mondo EV e il progressivo addio ai motori termici non sembra influenzare più di tanto il mondo delle hypercar fuori da ogni schema. La Koenigsegg Jesko che vedete in foto è andata in pre-produzione proprio in questi giorni, a due anni dagli annunci del Salone di Ginevra. E se quegli annunci sembravano clamorosi, l’auto definitiva lo è ancora di più come specifiche e prezzo. Serviranno circa 2,3 milioni di Euro, ma ovviamente tutti e 125 gli esemplari sono già venduti.

Presentata nella stessa tinta arancione della Koenigsegg CCR del 2004, la Jesko mira a fissare nuovi primati sul lato di prestazioni e tecnologia. La casa svedese, con la versione più estrema Absolut, punta a superare i 500 Km orari, gomme permettendo. In casa Bugatti si staranno già preparando a rispondere, anche se è tutto da dimostrare l’effettivo raggiungimento di questo traguardo. La versione definitiva della Jesko non arriverà prima dell’anno prossimo, quando partiranno gli immancabili test.

Dicevamo della tecnologia applicata a quest’auto: quella più interessante riguarda il cambio. Ci sono infatti ben 9 rapporti e addirittura 7 frizioni che rendono il passaggio tra le marce praticamente instantaneo. Koenigsegg ha ribattezzato l’intera trasmissione con la sigla LST cioé Light Speed Transmission. Se indubbiamente non raggiunge la velocità della luce, il nome resta significativo soprattutto a livello di marketing.

Guardando la motorizzazione, per la gioia dei puristi troviamo un V8 da cinque litri sovralimentato, mentre l’aerodinamica di tipo attivo fa il grosso del lavoro alle alte velocità. La casa svedese assicura una deportanza di ben 800 Kg a partire da 240 Km orari, che sulla Jesko si raggiungono in pochissimo tempo. Grazie all’enorme potenza: se la “base” ha 1280 cavalli, la versione Absolut sale a 1.600 grazie al carburante E85 (cioé 85% etanolo, il resto benzina).

Praticamente abbiamo a che fare con un’auto superiore a molte vetture da pista e una rapida occhiata all’abitacolo conferma questa impressione. Non a caso, ci sono alcuni dettagli tecnologici pensati per creare la giusta atmosfera: la grafica del display, ad esempio, reagisce e si adatta ai movimenti del volante. Non importa che quasi nessuno, tra i futuri acquirenti, avrà il coraggio di spingere la Koenigsegg Jesko fino al suo vero limite.