Auto

La nuova BMW iNEXT potrebbe diventare la nuova i6

Un collega di Automobilemag ha rivelato dei numeri non troppo rosei per quanto riguarda BMW: nonostante essi non siano davvero così deficitari per l’azienda tedesca, sono comunque un sintomo di una malattia che nei prossimi anni potrebbe davvero fare del male all’azienda. Per questo motivo il CFO Nicolas Peter ha deciso di far partire una serie di cambiamenti atti a risparmiare 13 miliardi di euro.

Tra le tante “riforme” che verranno messe in atto (come il passaggio alle simulazioni, abbandonando i prototipi), c’è persino il taglio di alcuni modelli, tra cui la Z4 e qualche BMW elettrica. Per questo motivo, sembra proprio che la BMW iNEXT diventerà a stretto giro la nuova i6. L’auto arriverà in commercio in quattro versioni, a seconda della batteria: le prime tre saranno da 63 kWh, 92 kWh e 103 kWh, mentre l’ultima – chiamata i6S, arriverà persino ad una batteria da 115 kWh. In aggiunta, tutte le versioni (eccetto la prima) avranno quattro ruote motrici.

Per parlare di qualche numero, la i6S potrà raggiungere i 100 km/h in soli 2.8 secondi. Per tutti gli altri modelli, ecco qualche dettaglio:

  • Batteria da 63 kWh
    • 459 km di autonomia
    • trazione posteriore
    • 0-100 km/h in 4.5 secondi
    • Motore elettrico da 250
  • Batteria da 92 kWh
    • 563 km di autonomia
    • trazione integrale
    • 0-100 km/h in 3.5 secondi
    • Potenza: 320 kW
  • Batteria da 103 kW
    • 603 km di autonomia
    • trazione integrale
    • 0-100 km/h in 2.8 secondi
    • Potenza: 400 kW
  • i6S
    • Batteria da 115 kW

La produzione della nuova i6 (o se siete nostalgici, BMW iNEXT) avrà luogo a Dingolfing, in Germania. Insieme a questo modello (in arrivo nel 2021) dovrebbe arrivare anche una nuova i3, che potrebbe cambiare nome e forma (basandosi sulla X1).