Ibride e Elettriche

La Tesla Model 3 è la nuova auto della polizia di New York

Le sue linee sono sempre le stesse, ma la Tesla Model 3 si presenta in una tinta differente, pronta a diventare la nuova “icona” del dipartimento di polizia di New York. La carrozzeria bianca con le immancabili strisce blu, i lampeggianti e la scritta NYPD, sono le caratteristiche che contraddistinguono, infatti, la Model 3 della casa automobilistica di Elon Musk, scelta per rinnovare i veicoli della pattuglia statunitense. Avvalendosi dunque del veicolo a zero emissioni, gli agenti della polizia potranno tenere sotto controllo le strade di New York e, al tempo stesso, andare incontro a consistenti risparmi economici.

Tuttavia, la Grande Mela non è la prima città negli Stati Uniti ad utilizzare le Tesla Model 3 in un dipartimento di polizia. Infatti, erano già state messe alla prova nell’Indiana. A quanto pare, il risparmio – in quel caso – è sembrato essere molto consistente, poiché in un solo anno sono stati risparmiati più di 6.000 dollari. Dunque, nei prossimi 6 anni – data in cui i veicoli verranno sostituiti, come di consueto, con altre auto – la cifra potrebbe aggirarsi intorno ai 20.000 dollari.

https://twitter.com/TeslaNY/status/1412940229888126977?ref_src=twsrc%5Etfw%7Ctwcamp%5Etweetembed%7Ctwterm%5E1412940229888126977%7Ctwgr%5E%7Ctwcon%5Es1_&ref_url=https%3A%2F%2Finsideevs.it%2Fnews%2F518911%2Ftesla-model3-polizia-new-york%2F

Ovviamente, le auto elettriche della casa automobilistica Tesla, sono destinate ad accaparrarsi un numero sempre maggiore di dipartimenti in diverse città degli Stati Uniti. Tra questi, quello di Fremont nella California, ma anche a Spokane nello Stato di Washington e ad Hastings-on-Hudson nello Stato di New York. C’è da dire però che, in questo caso, il veicolo scelto non è la Model 3 bensì la Model Y. Inoltre, sembra esserci un altro dato molto interessante: oltre ai poliziotti, anche i taxisti preferiscono le auto della casa di Elon Musk. Infatti, a quanto pare, nella Grande Mela la Model 3 è considerata – dai taxisti – l’auto elettrica più conveniente tra quelle del marchio Tesla. Sembra essere evidente, quindi, che l’intento principale – che accomuna un po’ tutti – è quello di risparmiare, sul carburante ma anche sui costi – seppur minimi – di manutenzione dello stesso veicolo.