Auto

Lamborghini Huracan STO: la supercar estrema sarà svelata il 18 novembre

Lamborghini è sinonimo di esclusività, prestazioni e competizioni. Il marchio di Sant’Agata bolognese partecipa con la Huracan a diversi campionati, monomarca e non solo. Per offrire a tutti i suoi clienti la possibilità di vivere un’esperienza corsaiola anche lontano dalle piste, è stata realizzata la Huracan Super Trofeo Omologata.

Una versione stradale della vettura che normalmente affronta circuiti e competizioni e non può per questo percorrere le strade aperte al traffico. Lamborghini presenterà (online) l’ultima evoluzioni di Huracan il 18 novembre, anticipata da un’immagine dove si nota un vistoso alettone posteriore: il motore è sempre il possente V10 ma le aggiunte aerodinamiche saranno notevoli.

Deportanza

Nell’immagine pubblicata da Lamborghini, l’auto è nascosta da un telo, che può nascondere ben poco le sagome estreme della Super Trofeo Omologata. In particolare, la parte posteriore è dominata dall’ala che, con il resto degli elementi aerodinamici, riesce a generare fino a 700 kg di deportanza 250 km/h.

L’anima da competizione dovrebbe essere mantenuta anche per gli interni: Lamborghini potrebbe aver deciso di proporre un modello privo della maggior parte dei comfort di bordo, tra cui infotelematica e aria condizionata. Sedili ultra avvolgenti e fibra di carbonio ovunque. Un modo per offrire anche a chi non partecipa ai campionati Super Trofeo un’automobile Lamborghini che assomigli il più possibile al mondo delle competizioni.

Ancora più potenza

Il motore resta sempre il 5.2 litri V10 aspirato, probabilmente aggiornato e in grado quindi di erogare 640 Cv, ovvero 20 Cv della Super Trofeo da competizione. La coppia dovrebbe aggirarsi intorno ai 600 Nm. Lamborghini non ha ancora comunicato il prezzo dell’automobile, la Super Trofeo da competizione è offerta a 235 mila euro IVA esclusa, la versione omologata dovrebbe essere disponibile per una cifra inferiore.

L'ipotesi di design di avarvarii