Auto

Lamborghini SC20: un esemplare unico e spettacolare con carrozzeria barchetta

Lamborghini è solita realizzare automobili da sogno. Ai clienti più esigenti (e facoltosi) è destinato un programma di personalizzazione in grado di produrre esemplari unici e realizzati su misura, in base al gusto e alle richieste personali. L’ultimo esempio è la SC20: realizzata del centro stile e dalla squadra corse Lamborghini, è su carrozzeria barchetta, priva persino del parabrezza.

La base meccanica è offerta dalla Aventador: il motore è il classico V12 aspirato da 6.5 litri nella sua declinazione più potente da 770 Cv. Come per la Svj, il cambio è a sette marce e la trazione integrale. Il progetto è stato realizzato in esclusiva per un unico cliente, la cui identità non è stata rilevata, così come il prezzo.

Carrozzeria estrema

La carrozzeria è realizzata interamente in fibra di carbonio e gli elementi stilistici richiamano alcuni modelli storici. Evidenti i richiami a Diablo Roadster, la Aventador J, la Concept S e la Veneno Roadster. La storia recente non è stata trascurata e l’aerodinamica è ispirata a quanto visto su Essenza SCV12 e alla Huracan GT3 EVO.

L’aerodinamica anteriore è molto sofisticata ed è stata studiata per convogliare l’aria al di sopra dell’abitacolo per il comfort dei due occupanti. L’enorme alettone posteriore è regolabile manualmente su tre diverse posizioni. I valori di deportanza sono variabili a seconda dell’inclinazione permettendo così di sfruttare al meglio le prestazioni esaltanti offerte dal sontuoso V12 aspirato.

Personalizzazione

La tinta Bianco Fu per gli esterni è stata realizzata su misura per questa vettura, abbinata agli interni Nero Cosmus e Bianco Leda in Alcantara e pelle. La fibra di carbonio domina gli interni dai gusci dei sedili a ogni dettaglio. Scenografico il monodado per l’attacco dei cerchi, da 20″ all’anteriore e da 21″ al posteriore. La SC20 è un prodotto che unisce l’apice dell’offerta ingegneristica Lamborghini, l’abilità degli artigiani italiani e un design all’avanguardia frutto di una ricerca stilistica complessa e sofisticata

Le maniglie delle portiere sono in alluminio e le bocchette d’areazione sono state stampate in 3D. Il motore da 770 Cv scarica a terra tutti i 720 Nm di coppia massima attraverso il cambio robotizzato a sette marce su tutte e quattro le ruote con differenziale centrale elettronico. Per il massimo delle prestazioni e dell’aderenza. Il prezzo non è stato comunicato, ma visti i precedenti la cifra potrebbe raggiungere anche i 6 milioni di euro.