Tom's Hardware Italia Tom's Hardware
Auto e Moto

LaserAID, l’illuminazione stradale che sconfigge la nebbia

LaserAID è un sistema di illuminazione sviluppato dalla startup italiana omonima che promette di risolvere il problema della scarsa visibilità su strada in caso di nebbia. In pratica questa tecnologia basata su laser dovrebbe consentire sia in ambito diurno che notturno di ridurre sensibilmente ogni rischio nella fase di guida.

Si parla infatti di veri e propri corridoi luminosi lungo la carreggiata basati su proiettori laser rivolti verso le strisce a margine delle corsie. Sia in condizioni di leggera nebbia, pioggia o ridotta visibilità i perimetri stradali appaiono chiari e in evidenza.

LaserAID

"La luce Laser ha una elevata coerenza spaziale che mantiene il fascio collimato su lunghe distanze, ma ha anche un'alta coerenza temporale che permette di avere uno spettro molto ristretto, cioè esso emette un solo colore della luce", spiegano i tecnici di LaserAID. "Queste proprietà, unite all'alta brillanza, sono alla base del vasto ventaglio di applicazioni che i dispositivi Laser hanno avuto e continuano ad avere nei campi più disparati".

Si parla di una visibilità del fascio laser fino a 1 km di distanza, per di più senza "senza significativa attenuazione o dispersione (scattering)". Come termine di paragone bisogna considerare che i LED stradali raggiungono i 110 Lumen/W mentre un laser può arrivare a 180 lumen/W.

Schermata 2017 11 02 alle 16 17 11

In sintesi hanno una maggiore efficacia ed un minore assorbimento di energia rispetto al LED, sono in grado di definire modelli spaziali lineari visibili e sicuri nella nebbia, hanno ridotti costi di costruzione, esercizio e manutenzione e infine riducono l'inquinamento luminoso.

Inoltre questi sistemi possono essere potenzialmente abbinati ad altri servizi di Smart Mobility come il controllo termico delle gallerie e punti critici di frenata, senza contare indicazioni luminose a terra per passaggi pedonali, stop, etc.

Al momento è in atto anche una sperimentazione indoor per un dispositivo mobile che le forze dell'ordine potrebbero impiegare per segnalare in caso di nebbia posti di blocco o per proiettare su asfalto indicazioni di vario genere.

"Ogni dispositivo è equipaggiato di sensori di controllo che rendono sicuri i dispositivi in caso di anomalie e di una rete di comunicazione wireless criptata per la gestione remota completa dal nostro LaserAid NMC (Network Management Center)", conclude la nota di presentazione.

Non resta che attendere finanziamenti e commesse per proseguire con la sperimentazione e avviare la produzione. Domani comunque il Codacons premierà l'azienda con il premio "Amico del consumatore".