Auto

Il nuovo sistema di guida di Tesla potrebbe non essere conforme in America

La scorsa settimana Tesla ha rivelato un aggiornamento di rilievo per due delle sue vetture più datate, Model S e Model X, introducendo importanti modifiche sia lato powertrain sia sotto il profilo degli interni. Uno degli aspetti che ha sicuramente creato maggior scalpore riguarda la presenza di un innovativo volante a cloche, di derivazione aeronautica, privo dei più classici leveraggi che ci accompagnano nella guida di tutti i giorni da ormai decenni.

Il nuovo sistema di guida, infatti, non prevede alcuna leva necessaria ad azionare le frecce direzionali oppure le luci, ma solo alcuni semplici pulsanti tattili multifunzione abbinabili all’enorme schermo centrale che opera, a tutti gli effetti, come console di bordo. La società di Palo Alto, al fine di semplificare la guida e limitare maggiormente l’interazione umana, ha rimosso anche tutti i comandi relativi al cambio di marcia (P, N e D) lasciando un alone di mistero sul nuovo sistema di guida.

Secondo quanto riportato da Musk stesso in un tweet in risposta ad un utente, sarà il sistema di intelligenza artificiale a comprendere automaticamente la modalità di guida e capire quindi se inserire la retromarcia. Per rendere il sistema il più affidabile possibile, Tesla ha abbinato l’IA ad una complessa rete di sensori, anche GPS, capaci di anticipare le mosse del guidatore. Rimane da capire quanto sarà attendibile il sistema e, soprattutto, se sarà in grado di operare in totale autonomia anche in tutti quei luoghi poco coperti dal segnale GPS o scarsamente illuminati.

Considerata la bruciante accelerazione delle vetture elettriche e più in particolare delle Tesla, i proprietari dovranno porre diverse attenzioni prima di ritrovarsi erroneamente sul cofano di un altro veicolo in sosta. Motor Trend inoltre, evidenzia come il nuovo sistema di Tesla potrebbe non essere conforme alle regole imposte dall’ente di sicurezza stradale americano NTSHA e lontano quindi anche dalle normative europee, in genere più stringenti in materia di sicurezza, che potrebbero vietare la vendita anche del famoso volante a cloche.

Con Model S e Model X, Musk ha introdotto innovazioni di rilievo anticipando di diverse lunghezze la concorrenza; resta quindi da capire se le novità riportate resteranno disponibili solo su carta o diventeranno dotazione effettiva delle future soluzioni di Tesla. Non ci rimane che attendere.