Tecnologia a bordo

Lo standard di riciclo delle batterie agli ioni di litio: importanti novità all’orizzonte

Lo sviluppo e la produzione di batterie agli ioni di litio stanno rapidamente aumentando in tutto il mondo, ma allo stato attuale non esiste uno standard che definisca il layout, i materiali e i prodotti chimici delle batterie. Questo aspetto influisce sulla capacità di riciclare le batterie agli ioni di litio, una fase decisamente importante per le batterie soprattutto se consideriamo che sono inserite all’interno di tutte le vetture ibride ed elettriche. La storia potrebbe presto cambiare negli Stati Uniti.

L’Argonne National Laboratory del Dipartimento dell’Energia degli Stati Uniti (DOE) ha annunciato ieri di aver firmato un memorandum d’intesa (MOU) con la National Electrical Manufacturers Association (NEMA), che rappresenta i produttori di batterie negli Stati Uniti.

MOU, Argonne e NEMA lavoreranno insieme per sviluppare uno standard di riciclaggio per le batterie agli ioni di litio al fine di aiutare i produttori a capire quali materiali e design saranno più riciclabili rispetto ad altri. Ad oggi, i produttori si sono concentrati sulla produzione di batterie agli ioni di litio in modo economico ed efficiente, quindi ora è necessaria un’azione che consenta di completare anche il passaggio finale: il riciclo.

Jeff Spangenberger, a capo di Argonne e direttore del ReCell Center, un centro di ricerca e sviluppo per il riciclaggio di batterie, ha dichiarato che gli standard possono fornire ai riciclatori una base di riferimento per misurare quanti ricavi possono aspettarsi quando si procede al recupero di una batteria. Possono anche aiutare i produttori a capire quali materiali e design potrebbero essere più riciclabili, il che può aiutare la stessa ricerca e sviluppo.

Il tema del riciclo delle batterie è un business che interessa davvero tutti, perfino Amazon. A questo proposito, nasce Redwood Materials una nuova startup finanziata dal noto venditore online e Panasonic per oltre 700 milioni di dollari. Redwood Materials, guidata da Jeffrey Brian Straubel, cofondatore di Tesla, punta a recuperare i materiali più pregiati della mobilità elettrica e ridurre l’impatto sull’ambiente.