Auto

Lo studio Ford conferma: usare le cuffie per strada è pericoloso

Utilizzare gli auricolari è ormai una pratica assolutamente comune, tutti quanti noi le utilizziamo almeno ogni tanto per ascoltare musica, podcast o quant’altro; molti utenti le utilizzano per favorire la concentrazione, riducendo il rumore esterno e quindi le possibili distrazioni.

Gli auricolari però diventano uno strumento potenzialmente pericoloso se utilizzati per strada – sia alla guida di un’auto, sia in bici o in scooter, o persino da pedone – tanto che in alcuni paesi del mondo, come la Francia, è vietato utilizzarle alla guida di auto o biciclette.

In questo ambito, Ford ha condotto un interessante esperimento con il quale ha dimostrato che, in media, una persona che sta utilizzando delle auricolari impiegherà 4 secondi in più a reagire a un pericolo stradale, rispetto a chi non le utilizza.

Lo studio è stato condotto realizzando un’esperienza sonora in 8D progettata appositamente, e testata su più di 2000 partecipanti in tutta Europa: il test – che potete tranquillamente riprodurre sul vostro smartphone – immerge l’utente in una strada virtuale e misura i tempi di reazione alle situazioni di pericolo che vengono presentate. Dei 2000 intervistati, il 56% afferma di essere stata coinvolta in un incidente o di averlo evitato di un soffio, e il 27% di questo gruppo stava indossando delle cuffie in quel momento. Dopo aver concluso l’esperienza virtuale proposta, una buona parte dei partecipanti ha affermato di non voler più utilizzare auricolari mentre si trova per strada: se prima del test il 44% degli intervistati affermava di non utilizzare cuffie per strada, dopo il test il 58% del gruppo si è detta intenzionata a non utilizzarle mai più – un aumento del 31%.

“I suoni giocano un ruolo fondamentale nella nostra abilità di comprensione dell’ambiente circostante – molto spesso sentiamo prima di vedere ciò che accade intorno a noi. Senza dubbio le cuffie possono essere uno strumento molto utile in diverse circostante, ma per strada possono bloccare suoni importanti e impedirci di reagire in modo adeguato a un pericolo – per noi o per gli altri.” Dr Maria Chait, professoressa di neuroscienza cognitiva uditiva della University College London.

Per dimostrare a tutti noi l’importanza dell’udito quando ci si trova in strada, Ford ha deciso di rendere pubblica la app chiamata Share The Road: Safe and Sound, per permettere a tutti quanti di fare questa esperienza e trarne le proprie conclusioni.