Tom's Hardware Italia Tom's Hardware
Auto e Moto

Mal d’auto? Viaggiando con Jaguar e Land Rover non ne soffrirete più

La chinetosi, meglio conosciuta come “mal d’auto” è un disturbo molto diffuso, che affligge il 70% della popolazione. In futuro però viaggiando su veicoli Jaguar Land Rover questo problema potrebbe diventare solo un lontano ricordo. Grazie a uno studio all’avanguardia nel settore condotto da Spencer Salter ricercatore Jaguar Land Rover nel campo delle tecnologie del benessere, è stato possibile mettere a punto un algoritmo che genera un “punteggio benessere” per ciascun passeggero. Questo a sua volta può essere impiegato per personalizzare automaticamente le regolazioni di guida e dell’abitacolo e ridurre anche del 60% gli effetti del mal d’auto.

Jaguar Land Rover ha già raccolto dati sulla chinetosi lungo un percorso di 25.000 chilometri, verificando i suoi effetti nello svolgimento di determinati compiti, quali, ad esempio, la lettura delle e-mail durante il viaggio. Ciò ha consentito di determinare le basi per lavorare a uno stile di guida per veicoli autonomi, minimizzando le correzioni di sterzo e, di conseguenza, il rischio di mal d’auto per i passeggeri sia che riposino sia che lavorino.

“Poiché in futuro i passeggeri dei veicoli autonomi avranno più tempo per lavorare, leggere o rilassarsi sui lunghi percorsi, è importante progettare veicoli che possano predisporsi per ridurre gli effetti del mal d’auto, in modo personalizzato, per ogni passeggero”, ha spiegato Salter.

Il disturbo spesso si verifica quando le informazioni fornite dalla vista differiscono da quelle provenienti dall’orecchio interno, o dalle sollecitazioni che agiscono sul corpo o sull’epidermide – una situazione tipica della lettura.

Il punteggio benessere calcola quanto il guidatore e i passeggeri siano predisposti al mal d’auto, grazie a sensori biometrici che ne registrano i segnali fisiologici. Combinando il punteggio con i dati relativi al moto ed alla dinamica, il veicolo rileverà in modo affidabile quando un passeggero o il pilota stanno per sentirsi male – ancora prima che questo accada.

Il Dott. Steve Iley, Chief Medical Officer di Jaguar Land Rover, ha spiegato che “questa ricerca all’avanguardia ha prodotto una soluzione che, grazie a solide basi scientifiche, può rendere più godibili i viaggi indipendentemente dalla predisposizione al mal d’auto. Come genitore di bambini che sono particolarmente soggetti a questo disturbo, sono entusiasta dei vantaggi di questa ricerca in grado di rendere i lunghi viaggi confortevoli e privi di stress per le famiglie.”

La prima fase della ricerca termina questo mese. I risultati sono già stati resi disponibili per altri progetti di ricerca affinché Jaguar Land Rover possa creare un abitacolo talmente personalizzato da offrire ai suoi futuri clienti un’esperienza incomparabile.