Auto

Mercedes, produzione EQC dimezzata per carenza di batterie

Secondo le ultime voci di corridoio, la Casa Automobilistica Mercedes è stata costretta a dimezzare il numero di veicoli elettrici – che doveva inizialmente realizzare – a causa della mancanza di batterie. Infatti, i progetti iniziali prevedevano la realizzazione, e quindi la vendita, di 25.000 EQC nel corso del 2019, ma l’azienda pare non sia stata in grado di portare a termine questo obiettivo. Dunque, inevitabilmente Daimler ha deciso, per questo anno, di ridurre gli obiettivi di produzione inizialmente imposti per la nuova auto elettrica EQC Mercedes-Benz.

Infatti sembrerebbe che il numero sia sceso da circa 60.000 a 30.000. Ovviamente, la decisione è scaturita a seguito del fatto riguardante la forte carenza di fornitura di celle della batteria di LG Chem. A quanto pare, le difficoltà che deve affrontare la Casa Automobilistica tedesca sono molteplici. Infatti, oltre al problema inerente alla scarsa quantità di batterie disponibili, si è aggiunto il fatto che la produzione di auto – durante il 2019 – non è stata abbastanza soddisfacente: era prevista una produzione di 25.000 veicoli ma ne sono stati prodotti solamente 7.000.

Dunque, un problema dietro l’altro perla Casa Mercedes poiché – come molti ricorderanno – lo scorso anno è stato segnato dal richiamo del primo lotto di vetture a causa di alcuni problemi tecnici riscontrati. Tra l’altro, alle case automobilistiche sono stati assegnati obiettivi individuali in base al peso e alle dimensioni dei loro veicoli. Daimler ha registrato emissioni medie pari a 130,4 grammi nel 2018 e deve necessariamente raggiungere l’obiettivo di 103,1 entro il 2021. Se così non fosse, dunque se l’azienda non riuscisse a diminuire il suo impatto di CO2, Daimler va incontro ad una multa molto salta, di ben 997 milioni di euro.