Auto

Mini vuole rimpicciolire Cooper e lanciare un crossover

L’iconica Mini Cooper, ormai sviluppata sotto molti punti di vista con il suo parco auto differenziato e adatto a molte situazioni, entro il 2023 cambierà ulteriormente alcuni dettagli. Ai microfoni di Autocar, il CEO dell’azienda Bernd Korber ha affermato che, tra le tante cose, gli piacerebbe vedere la classica Mini rimpicciolirsi di nuovo. Se infatti avete avuto modo di salire su una delle ultime Mini, avrete notato come le misure siano decisamente più grandi, differenti sia dall’originale che dai modelli un po’ più datati.

L’obiettivo è quindi quello di rimpicciolire la parte frontale quanto basta per dargli un look più compatto:

Stiamo discutendo di proporzioni e design adesso. L’obiettivo è crearla. Tra tre o quattro anni mi piacerebbe vedere la nuova generazione (di Mini). Spero inoltre che nella prossima generazione potremo farla più compatta, tornando da dove proveniamo.

In questo modo entro il 2023 avremo, oltre che la classica Mini (nelle sue versioni a tre porte, cinque porte e cabrio), anche Clubman e Countryman. Si aggiungerà a questo trio anche un nuovo modello crossover, leggermente più grande della Countryman. Con molta probabilità, il nome del crossover sarà Traveller, riprendendo in questo modo il celebre modello del passato. L’ipotetico crossoverdovrebbe uscire sia con motore a combustione che elettrico, sfruttando per quest’ultimo la collaudata piattaforma di BMW i3.