Trasporti

Monopattini Bird, per una community più sicura

Bird è costantemente all’opera per offrire un servizio migliore, maggiormente completo e sicuro con i monopattini in sharing e, per questo motivo, ha deciso di presentare due importanti e sicure novità per i pedoni e per gli utenti che usufruiscono del servizio.

Si tratta della nuova iniziativa “Per favore rialzami!” e dell’istituzione di nuove aree denominate Community Safety ZonesNel primo caso, l’azienda si è impegnata nello sviluppo di nuove soluzioni, tra cui la tecnologia di rilevamento di ribaltamenti ed il cavalletto antiribaltamento, le quali sono d’aiuto nel prevenire la caduta dei monopattini che vengono lasciati (intenzionalmente o meno) appoggiati per terra.

Al fine di scoraggiare i comportamenti dei malintenzionati che provocano il ribaltamento dei monopattini, Bird ha inserito il messaggio “Per favore rialzami” sulla parte inferiore del battiscopa del mezzo. Proprio per questo motivo, l’azienda ha sviluppato un apposito tool di segnalazione: i membri della Community che notano un veicolo Bird parcheggiato male o danneggiato, possono segnalarlo direttamente all’azienda tramite l’apposita app.

Nel secondo caso, l’azienda sta collaborando con diverse città al fine di estendere la propria rete di zone di rallentamento geo referenziale; i monopattini che attraversano le Community Safety Zones ridurranno automaticamente la propria velocità di transito a 13 km/h, e comunicheranno tramite un messaggio in-app il motivo del rallentamento.

Queste aree saranno chiaramente visibili sulla service map nell’app di Bird, consentendo agli utenti di pianificare i loro percorsi di conseguenza; inoltre, evidenziano un vantaggio chiave offerto dai servizi di micro-mobilità, ovvero la possibilità di autoimporre restrizione di velocità e parcheggio. Le nuove Community Safety Zones saranno sperimentate a Miami Marsiglia e Madrid, sulla base dei risultati Bird implementerà queste aree espandendo il programma.