Ibride e Elettriche

NIO potrebbe presto debuttare in Germania

In seguito all’annuncio di NIO relativo alla strategia che la porterà all’espansione nel Vecchio Continente con il nuovo piano di elettrificazione, la casa automobilistica di Shanghai punta ad arrivare anche sul mercato tedesco.

Un indizio che arriva da un recente annuncio di lavoro pubblicato dalla società specializzata nella progettazione e sviluppo di veicoli elettrici che è alla ricerca di un General Manager che sarà responsabile della strategia per il mercato tedesco. Nonostante NIO sia già presente in Germania con il suo design center presso la città di Monaco di Baviera, la ricerca di una nuova figura da impiegare fa pensare alla presenza di nuovi piani destinati alla Germania.

Non a caso, la Germania è da diverso tempo tra i Paesi a cui la casa automobilistica sembra puntare maggiormente per un nuovo debutto commerciale. Secondo alcune indiscrezioni il debutto delle vetture elettriche del marchio sul mercato tedesco potrebbe infatti avvenire già nel corso del prossimo anno.

Sarà dunque interessante capire quali saranno le strategie di NIO dopo le consegne dei veicoli in Norvegia che dovrebbero iniziare tra due mesi. Il 6 maggio, giorno in cui la società ha annunciato ufficialmente il suo ingresso nel mercato norvegese, la rivista tedesca Der Spiegel ha citato William Li, fondatore e CEO, affermando che la società prevede di iniziare a vendere le sue auto elettriche in Germania nel 2022.

Come già ribadito, parliamo di indiscrezioni e non di annunci ufficiali rilasciati dalla casa automobilistica. A questo punto non possiamo che attendere ulteriori notizie sui piani di espansione per l’Europa.

Nel frattempo proseguono le attività in Norvegia, dove la società cinese ha spedito il primo carico di Power Swap Station e di colonnine dedicate alla ricarica. NIO intende infatti espandere questa rete di stazioni per il cambio batteria automatizzata delle batterie nei prossimi anni anche ad altri Paesi.

Crediamo pienamente che, in Europa, la consapevolezza della protezione ambientale e della sostenibilità sia molto più grande per il consumatore rispetto a qualsiasi altro continente del mondo, ha dichiarato il vicepresidente della divisione europea Hui Zhang.