Auto

Nissan, ENEL e IIT per l’auto elettrica in Grid

Nissan, in collaborazione con Enel Energia e IIT, ha annunciato l'avvio di un progetto pilota di car sharing elettrico aziendale che prevede l'installazione di due colonnine di ricarica e la messa a disposizione di due Nissan Leaf, presso la sede dell'Istituto Italiano di Tecnologia di Genova. La particolarità dell'accordo riguarda la tecnologia di cui disporranno sia le auto che le colonnine di ricarica: V2G (Vehicle to Grid) consente infatti di trasformare le auto in vere e proprie batterie su ruote, capaci di accumulare e reimmettere in rete l'energia inutilizzata.

140364 1 5

La comunicazione tra auto e colonnine infatti avverrà in maniera bidirezionale. Al momento però le due colonnine funzioneranno in modo tradizionale, in attesa che venga definito il quadro normativo. Il sistema Vehicle-to-Grid di Nissan consente ai clienti di controllare la tipologia di energia consumata, evitando picchi tariffari e usufruendo in teoria di un interessante ritorno economico. L'auto infatti diventa un accumulatore di energia elettrica in grado di immagazzinare energia quando conviene e successivamente di restituirla alla rete o direttamente alla propria abitazione quando c'è bisogno oppure quando costa di meno.

Nissan Enel V2G

L'accordo siglato rientra in un progetto più vasto. Nissan ed ENEl infatti collaborano già da qualche tempo alla diffusione della tecnologia V2G, con la realizzazione in Danimarca del primo hub V2G al mondo interamente commerciale. Analogamente anche nel Regno Unito, presso il Nissan Technical Centre Europe di Cranfield, sono state installate 9 colonnine V2G, mentre un'altra ancora è presente presso l'Università di Newcastle.

IIT ed Enel Energia invece collaborano dal febbraio del 2016 per la ricerca, l'industrializzazione e l'applicazione integrata di prodotti, servizi e soluzioni innovative nel campo dell'efficienza energetica e della generazione distribuita.