Tom's Hardware Italia
Auto

Nuova Ford Focus ST: 280 cavalli pronti a correre

I nuovi motori EcoBoost su Focus ST adottano soluzioni prese in prestito da Ford GT, come il sistema di anti-lag del turbocompressore twin-scroll. I 280 cavalli promettono molto in fatto di sensazioni, amplificate dalla presenza del differenziale a slittamento limitato a controllo elettroico (eLSD) composto da una frizione con attuatori idraulici in grado di avere […]

I nuovi motori EcoBoost su Focus ST adottano soluzioni prese in prestito da Ford GT, come il sistema di anti-lag del turbocompressore twin-scroll.

I 280 cavalli promettono molto in fatto di sensazioni, amplificate dalla presenza del differenziale a slittamento limitato a controllo elettroico (eLSD) composto da una frizione con attuatori idraulici in grado di avere una rapidità di bloccaggio più immediata rispetto a un differenziale autobloccante di tipo meccanico. Trasmissione manuale 6 marce con funzione doppietta in scalata, incluso nel pack Performance, oppure un doppia frizione 7 marce in grado di interpretare lo stile di guida e regolare la rapidità del cambio marcia.

Incrementata anche la coppia, di ben 420Nm, erogata dall’EcoBoost 2.3 litri, dotato di valvolva wastegate a controllo elettronico, condotti di aspirazione e linea di scarico dedicati, intercooler maggiorato e un sistema di azzeramento del turbo-lag che, in modalità di guida Sport e Track mantiene il regime di rotazione della girante del turbo anche in rilascio del gas.

Le sospensioni a controllo elettronico della rigidità, agiscono grazie all’analisi dei dati rilevati sui movimenti della scocca, l’angolo volante, la quantità di gas o di freno utilizzati. Le molle restano le stesse della Focus standard, ma abbinate ad ammortizzatori più rigidi del 20% davanti e del 13% dietro, con un ribassamento complessivo della vettura di 10 millimetri. Modificato anche il punto d’attacco dei braccetti di sterzo, posizionati in avanti e più in alto, al fine di migliorare il feedback attraverso il volante, che adotta un servosterzo elettrico, modificato anch’esso, più pronto del 15%.

La Focus ST vede l’impiego di dischi anteriori da 330 millimetri con due pistoncini e dischi da 302 millimetri al posteriore. L’Electric Brake Booster fa sì che la pressione dell’impianto frenante venga incrementata così da produrre una frenata più pronta al pedale. La ST è stata ridisegna nel frontale e adotta cerchi da 18 o 19 pollici, al posteriore sfoggia due terminali di scarico sportivi, mentre a bordo troviamo sedili avvolgenti Recaro. Sarà sul mercato dalla prossima estate.