Trasporti

Phaser di Star Trek, i militari USA uccidono un mito

Si chiama Phaser, ma con la famosa arma di Star Trek condivide solo il nome. Quella che sta testando l'esercito degli Stati Uniti infatti è in grado di abbattere anche un intero stormo di droni con un unico impulso trasmesso dal suo piatto di oltre 1 metro di diametro, ma non certo uno Sparviero Klingon.

Sviluppato da Raytheon per la difesa aerea dell'esercito, Phaser segue una nuova concezione, sviluppata per proteggere le forze di terra da nuovi tipi di minacce, come appunto i droni armati o le autobomba ed è chiaramente pensato per gli scenari attuali e futuri. Phaser produce sostanzialmente un fascio di microonde in grado di bruciare i circuiti e la componentistica di tutti gli apparati elettronici dei droni e di qualsiasi altro dispositivo, mettendoli così fuori uso.

untitled

Parliamo dunque di auto, elicotteri e qualsiasi altro veicolo o velivolo sia dotato di sistemi elettronici. Inoltre, a differenza di altri approcci, ad esempio i cannoni laser, che sparano un raggio di luce ad altissima concentrazione contro un solo obiettivo alla volta, Phaser può distruggere qualsiasi cosa che attraversi il suo percorso.

Phaser è montato su un container da 6 metri e può essere abbinato a diversi tipi di radar a seconda delle esigenze, per tracciare e agganciare i velivoli nemici. Un generatore diesel fornisce all'arma l'energia necessaria a funzionare. Altri dettagli, come la portata e il raggio massimo di azione dell'arma, sono ovviamente secretati e non disponibili. I test sono iniziati già nel 2013 presso Fort Sill, una base dell'esercito in Oklahoma, ma solo di recente il Phaser di Raytheon è stato declassificato ed è venuto quindi alla ribalta dei media.