Ibride e Elettriche

Porsche Macan, il futuro del SUV di Stoccarda è elettrico

Porsche ha annunciato che a partire dal nuovo decennio, il SUV Macan sarà disponibile anche in versione totalmente elettrica. Scelta che, secondo Olivier Blume, Presidente del Consiglio di Amministrazione di Porsche AG, porterà a investimenti di circa 6 miliardi di euro e che contribuirà a rendere il 50% dei veicoli Porsche di nuova produzione, disponibili con un sistema di propulsione elettrica. Investire nell’elettrico è naturale per Porsche, in quanto la propulsione elettrica e l’anima sportiva delle vetture di Stoccarda, che in futuro vedremo declinate in tante versioni diverse, con motorizzazioni ibride plug-in, totalmente elettriche ma senza rinunciare a motori termici ancora più preformanti ed efficienti.

La nuova Macan verrà prodotta nello stabilimento Porsche di Lipsia, che dal 2002 ha iniziato a produrre la Porsche Cayenne e che da allora è stato protagonista di diversi ampliamenti e investimenti, che lo hanno reso ad oggi un polo di produzione completo, con appositi impianti destinati alla carrozzeria e alla verniciatura, nonché uno dei più avanzati a livello tecnologico. Ciò ha portato a un aumento della produzione, passata dai 40.000 esemplari previsti in fase di avvio, agli attuali 90.000 esemplari l’anno.

Il nuovo SUV di accesso sarà basato su tecnologia 800 Volt con architettura PPE (Premium Platform Electric), sviluppata in collaborazione con AUDI AG. Anche Porsche dunque si prepara a effettuare una svolta decisa verso l’elettrico. Dopo la Macan saranno infatti tanti i modelli che vedranno una sinergia di motori termici ed elettrici, o totalmente elettrici, che arriveranno sul mercato e che tracceranno le basi per il futuro dell’azienda.