Auto

Porsche studia una concorrente per la BMW i4

La casa automobilistica tedesca, declinata alla sportività pura, sta riflettendo se produrre una nuova vettura posizionata subito sotto alla Taycan. Stiamo parlando quindi di una vettura 100% elettrica che darà filo da torcere, secondo gli analisti internazionali, alla BMW i4.

È una vettura quindi compatta, ma che non può comunque prescindere dalla sportività intrinseca di Porsche. Secondo un rapporto di Autocar, Porsche starebbe ipotizzando di utilizzare la piattaforma PPE. La medesima piattaforma è sviluppata insieme al colosso Automotive tedesco Audi su cui nasceranno le future Macan elettriche e la nuova Audi Q6 e Tron.

Per tutti coloro che si stanno domandando quale potrebbe essere lo stile, secondo i rumors on-line si pensa allo sportback. Sarebbe quindi una concorrente perfetta e diretta per la Tesla Model 3 e la BMW i4. Il costo dovrebbe aggirarsi intorno a 50.000 sterline, ovviamente nel Regno Unito. In termini di conversione si parlerebbe di circa 58 o 59.000 euro.

Secondo quanto emerso dal rapporto di Autocar, il nome che potrebbe essere legato a questa vettura è Cajun, che era già stato registrato addirittura 10 anni fa.

La costruzione e l’assemblaggio dovrebbe essere sviluppato all’interno dello stabilimento Porsche in Germania di Lipsia.

Con l’evoluzione della mobilità sostenibile e la possibile diversificazione dei modelli, ci possiamo anche aspettare diverse tipologie di vetture. Per essere più precisi stiamo parlando di diversi posizionamenti dei motori o meglio la possibilità che vi sia uno o due motori. La conseguenza diretta è legata al fatto che le autonomie aumentano notevolmente e la trazione può diventare da due ruote motrici a quattro ruote motrici.

Se abbiamo infatti due motori, l’autonomia aumenta notevolmente e la presenza di una trazione integrale è quanto mai automatica.

Porsche però non è ancora convinta di tutto questo, in quanto vorrebbe dire diversificare ulteriormente il prodotto e dover dare alla nuova vettura nascitura una forza commerciale molto importante.

Nonostante tutto Porsche sta comunque continuando a sviluppare tutti i piani di perfezionamento delle attuali vetture e i piani di conversioni progressive per le versioni elettriche.

Ricordiamo infatti che l’anno prossimo, ovvero il 2022, arriverà la tanto attesa versione elettrica della Macan. Il mini SUV che ha fatto innamorare gli europei arriverà l’anno prossimo finalmente in una versione 100% elettrica.

Staremo quindi a vedere se Porsche deciderà di investire notevolmente su questa vettura e cambiare anche fascia di prezzo del mondo della mobilità sostenibile. Investire in una nuova vettura vuol dire non solo decidere di creare tutto un progetto sul prodotto, ma anche ampliare gli stabilimenti produttivi per creare nuove linee di produzione. La scelta di Porsche è quindi molto delicata e non può essere presa frettolosamente, ma solo con un attenta e scrupolosa analisi del mondo automotive e delle esigenze delle persone.