Ibride e Elettriche

Prova, Hyundai Kona: da riferimento per consumi e versatilità

Kona è uno dei modelli di maggior successo del marchio Hyundai. Il motivo è presto detto: nel suo segmento rimane il riferimento per consumi e qualità dinamiche. La nuova generazione migliora sia l’aspetto sia le caratteristiche di guida, rendendola una soluzione pratica e ideale per la quotidianità e per il tempo libero.

Il colpo d’occhio, rispetto alla precedente versione, è cambiato: le linee sono più pulite e morbide; la zona frontale ha subito il maggior cambiamento e qui si notano i gruppi ottici completamente ridisegnati. Convincono per personalità e nonostante appaiono molto sottili, le qualità illuminanti sono davvero notevoli. Per il resto, proporzioni e dettagli non cambiano più di tanto, rendendo Kona un’auto sempre riconoscibile e piacevole.

Altre novità sono state introdotte nell’abitacolo: il sistema di intrattenimento di bordo è stato aggiornato ed è su schermo da 12,4″. Le grafiche sono di ottima qualità, i contenuti di ultima generazione e vi è piena compatibilità con Apple Car Play e Android Auto. Completamente rinnovato il quadro strumenti, ora interamente digitale e personalizzabile. La qualità visiva è molto buona e si può scegliere di configurare la schermata con numerosi parametri, a seconda del gusto e delle necessità dell’automobilista.

Gli interni sono realizzati con ottima cura costruttiva, non ci sono dettagli sottotono e i sedili accolgono con serenità quattro adulti. L’abitabilità si dimostra molto buona e la possibilità di regolare elettricamente la posizione per conducente e passeggero anteriore, migliora la praticità. La posiziona di guida è rialzata e comoda, consentendo di valutare con buona precisione gli ingombri esterni.

L’unità di potenza di Kona è full hybrid da 141 Cv: il motore termico è 1.6 litri turbo benzina aggiornato. La gestione elettronica della doppia alimentazione è ottima, e guidando con attenzione, in urbano si viaggia per la maggior parte del tempo con il solo motore elettrico attivo. Brillante e fluida, la struttura propulsiva sviluppata da Hyundai è di ottima qualità: assicura ripartenze vigorose, sorpassi in sicurezza e una fluidità di marcia di assoluto livello.

In città il dinamismo e l’agilità restituiscono buone sensazioni di guida, i consumi in questo contesto sono davvero molto contenuti e il cambio automatico gestisce con precisione innesti e scalate, senza mia strappare. In contesti extraurbani e autostradali, si apprezza la silenziosità di marcia. Si viaggia in un ambiente ben isolato da interferenze esterne, e ciò contribuisce a migliorare il già ottimo comfort di bordo. Kona si dimostra così un veicolo adatto a un utilizzo ampio: pratico e versatile in città, comodo e affidabile affrontando i lunghi trasferimenti.

Nel corso della prova, sono stati percorsi più di mille chilometri, equamente distribuiti tra ciclo urbano ed extraurbano. Il computer ha registrato un consumo misto parti a 4,5l/100 km. Un valore da riferimento per il segmento e la categoria di vettura, che conferma la qualità del sistema ibrido sviluppato da Hyundai. Lo sterzo è preciso e reattivo e la frenata soddisfacente. La dotazione di sistemi di assistenza alla guida è di ultima generazione e migliora la percezione di sicurezza. Il listino di Hyundai Kona parte da 27.150 euro.

Hyundai Kona EV

Hyundai Kona è una vettura pratica, con ottimi consumi e una buona dinamica di guida. Apprezzabile l'integrazione tecnologica, mentre appare più sottotono la compatibilità con gli smartphone in quanto sono assenti i servizi relativi a Apple Car Play e Android Auto Wireless.

Pro

  • Design
  • Consumi
  • Dinamica
  • Integrazione tecnologica

Contro

  • Apple Car Play e Android Auto Wireless
  • Baule, solo 332 litri