Auto

Regno Unito, stop alle vendite di auto a benzina, diesel e ibride dal 2035

Stop alle auto a combustione interna entro il 2035 nel Regno Unito. Il divieto arriverà pertanto per auto a benzina, diesel e persino per le nuove vetture ibride.

La decisione presa dal governo britannico prevede il divieto di vendita di tali vetture al fine di preservare la qualità dell’aria nelle diverse città del paese, dando la possibilità di commercializzare esclusivamente vetture elettriche. Il divieto, frutto di una recente proposta del Primo Ministro Boris Johnson, entrerebbe dunque in vigore già nel 2035 anticipandola di ben 5 anni. Lo stop per vetture con motori diesel e benzina era infatti prevista a partire dal 2040.

L’annuncio è arrivato in occasione della dichiarazione dei piani per la COP26 che sarà ospitata nel mese di novembre presso la città di Glasgow. Il premier britannico Boris Johnson avrebbe infatti dichiarato:

“Dobbiamo far fronte alle nostre emissioni di CO2, ed è per questo che il Regno Unito ci chiede di arrivare al netto zero il più presto possibile, affinché tutti i paesi annuncino obiettivi credibili per arrivarci – questo è ciò che vogliamo da Glasgow”

Una decisione che, inevitabilmente, provocherà non poche polemiche se pensiamo che lo stop include anche la commercializzazione delle nuove vetture ibride.

“Sta a noi mettere davanti alle nazioni del mondo ciò che deve essere fatto, ora è il momento. Il divieto di vendere nuove auto a benzina e diesel potrebbe arrivare anche prima del 2035, se possibile”.

Ci sarebbe dunque la volontà di imporre il divieto ben prima del 2035 con l’obiettivo di risolvere il grande problema dell’inquinamento atmosferico con ulteriore anticipo. La nuova scadenza del Regno Unito risulta tuttavia essere una delle più ambiziose in Europa. La Norvegia ad esempio ha come obiettivo dichiarato l’introduzione di tutti i veicoli elettrici entro il 2025. La Francia, invece, vuole porre fine alle vendite di auto a combustibile fossile entro il 2040. La nuova proposta britannica prevede pertanto solo veicoli a emissioni zero. Secondo le stime registrate, in Gran Bretagna i veicoli elettrici rappresentavano solo l’1,6% delle vendite di auto nuove nel 2019. I veicoli a benzina occupavano una quota del 64,8% del mercato, mentre i diesel rappresentavano il 25,2% delle vendite di auto nuove.