Auto

Renault Corrente, il car sharing elettrico arriva a Bologna

Il car sharing elettrico arriva anche a Bologna grazie a Corrente, un servizio di Renault basato su una flotta di auto elettriche Zoe. La campagna di registrazioni al servizio è partita ieri, mentre Corrente debutterà ufficialmente il prossimo 27 ottobre, con una flotta di 120 auto, che salirà a 240 entro Pasqua 2019.

L'iniziativa è stata voluta da Omnibus, un consorzio pubblico-privato che riunisce TPER (Trasporto Passeggeri Emilia-Romagna) e due società locali di noleggio auto e bus con conducente, Saca e Cosepuri. Il servizio di car sharing sarà di tipo free floating, ossia a flusso libero. I veicoli disponibili potranno essere cioè ritirati e riconsegnati non solo in specifici parcheggi, ma anche in generiche aree pubbliche, purché all'interno della zona di operatività di Corrente, che misura comunque 45 km quadrati.

corrente

L'utente potrà prenotare l'automobile, identificare la posizione del veicolo ed effettuare il pagamento tramite carta di credito grazie all'app disponibile per iOS e Android o direttamente dal sito ufficiale. Una volta pagato il servizio si avranno a disposizione 15 minuti per raggiungere il veicolo.

Fino al prossimo 31 dicembre inoltre sarà in vigore una particolare tariffa di lancio di 20 centesimi al minuto, mentre dal 2019 si passerà a 25 centesimi al minuto, con un costo massimo di 10 euro l'ora o 30 euro per l'intera giornata. Guidare una Renault Zoe della flotta Corrente darà inoltre accesso a una serie di privilegi, tra cui accesso alle zone a traffico limitato, possibilità di transitare nelle corsie preferenziali dei mezzi pubblici e parcheggio gratuito sulle strisce blu.

corrente 2

Per quanto riguarda l'autonomia, le Zoe hanno accumulatori da 41 kWh che dovrebbero garantire fino a 300 km di autonomia. Un team comunque monitorerà in tempo reale l’autonomia residua di ciascun veicolo, intervenendo quando necessario per effettuare una ricarica.