Auto

Richard Hammond mette all’asta alcune auto e moto d’epoca

A quanto pare, Richard Hammond è pronto a mettere all’asta alcune delle sue auto e moto d’epoca. La vendita, avrà inizio il 31 agosto, durante il The Classic Sale by Silverstone Auctions, e terminerà nel corso della giornata dell’1 agosto. La collezione che sarà messa all’asta, comprende la Porsche 911T del 1969, la Velocette KSS Mk1 del 1932, oltre alla Moto Guzzi Le Mans Mk1 del 1977 e alla Bentley S2 del 1959. Inoltre, gli appassionati di auto e moto d’epoca, avranno la possibilità di accaparrarsi anche una Sunbeam Model 2 del ’27, una Lotus Esprit Sport 350 del 1999, una Kawasaki Z900 A4 del 1976 e, per finire, una Norton Dominator 961 Street Limited Edition del 2019. Quest’ultima, decisamente molto recente, è la moto che lo stesso Richard Hammond decise di autoregalarsi – nel 2019 appunto – in occasione del suo 50° compleanno. 

Andando più nello specifico, sembrerebbe che la 911T di Hammond abbia percorso 56.000 miglia (90.123 km), si trova nelle sue condizioni originali ed è, quindi, verniciata di colore argento con interni neri. La Bentley S2 del 1959, invece, sembra aver avuto cinque proprietari e oggi ha circa 63.000 miglia (101.388 km). Il veicolo, a quanto pare, è stato recentemente restaurato e, quindi, riverniciato. La collezione messa all’asta, compre anche la Lotus Esprit Sport 350, ed è la numero 5 di soli 48 esemplari realizzati. L’auto è dotata di un V8 biturbo da 3,5 litri con 350 CV e ha percorso 47.000 miglia (75.639 km). Come affermato dallo stesso Hammond, il ricavato sarà investito per finanziare il negozio di restauro di auto d’epoca che sta realizzando. Il negozio sarà soprannominato “The Smallest Cog” e verrà realizzata anche una “docuserie” che andrà in onda su Discovery+. Dunque, ecco le parole di Hammond a riguardo:

Vendo parte della mia collezione di auto d’epoca per supportare la mia nuova attività di restauro di auto d’epoca. È con il cuore molto pesante che se ne vanno, poiché hanno un grande valore affettivo personale, ma finanzieranno lo sviluppo futuro dell’attività e restituiranno vita a innumerevoli altri veicoli classici.

Inoltre, Nick Whale, CEO di Silverstone Auctions, ha dichiarato:

Questi veicoli hanno chiaramente un posto speciale nel suo cuore, quindi sono sicuro che sarà un giorno di emozioni contrastanti per lui, ma siamo fiduciosi di poter offrire ad un pubblico appassionato un’offerta di mezzi che contribuirà sicuramente a far partire il suo nuovo business. Gli auguriamo quindi buona fortuna.