Trasporti

Robot per le consegne di Domino’s Pizza, una nuova era

Domino's, la nota catena di pizza a domicilio, inizierà a effettuare consegne in alcune città della Germania e dell'Olanda tramite un robot semi-autonomo a sei ruote.Il colosso statunitense, per altro presente anche in Italia a Milano, si è affidato come il concorrente JustEat alla londinese Starship Technologies. Il Robovan è in grado di viaggiare a circa 6 km/h per una distanza massima di 16 km e può trasportare un carico massimo di 10 kg. Da ricordare che la sua tecnologia semi-autonoma è stata co-sviluppata con Mercedes.

dominos dru autonomous vehicle ai

Per non perdersi il robot utilizza ovviamente il GPS, mentre per individuare ed evitare eventuali ostacoli sul percorso impiega ben nove videocamere e diversi sensori di movimento, che servono anche per evitare che qualcuno rubi il robot: se sollevato infatti scatterà automaticamente l'allarme.

lvpizza19n

Le consegne in Olanda e Germania però avverranno inizialmente in una modalità "ridotta": in pratica saranno serviti solo gli appartamenti che distano non più di 1,6 km dalle pizzerie Domino's. I Robovan viaggeranno solo sui marciapiedi a una velocità massima di 4 km/h e trasporteranno carichi massimi di 9 kg – comunque non più di 9 pizze per questioni di volume e confezioni. L'apertura del baule, una volta a destinazione, avverrà tramite l'inserimento di un codice spedito via SMS sul cellulare dell'acquirente.

Leggi anche: Robot per il food delivery, l'avanguardia è europea

Ad ogni modo non può essere considerato un primo esperimento poiché questo è già avvenuto nel 2016 in Australia e Nuova Zelanda, dove è in atto anche un progetto analogo con i droni. Negli Stati Uniti, Regno Unito, Svizzera, Estonia e Germania, dove Starship Technologies collabora con Postmates, DoorDash, Hermes Parcel Delivery Service, Swiss Post e Wolt per ora non si sono manifestati problemi.

Leggi anche: Un robot per le consegne gratuite in città, altro che droni

"Con i nostri piani di crescita da 5 a 10 anni, semplicemente non potremo avere abbastanza fattorini se non pensiamo di aggiungere alla nostra flotta iniziative come queste", ha commentato l'AD Don Meij di Domino's Pizza.