Ibride e Elettriche

Russia, Mosca ha già 500 autobus elettrici in circolazione

La Russia ha appena introdotto il 500° autobus elettrico che si muoverà per le strade di Mosca insieme al resto della flotta di mezzi pubblici. Si chiama KAMAZ 6268, e utilizza batterie al litio titanato che hanno un’autonomia di 70 km con una sola carica.

Il bus si ricarica con un sistema ultra-rapido che utilizza un pantografo che permette di caricare la batteria in appena 10 minuti; inoltre è presente un’opzione chiamata ‘Night Charge’ per ricaricare la batteria a corrente alternata tramite un classico cavo trifase a 380V.

La ricarica può avvenire a temperature dell’aria comprese tra +40°C e -45°C, un aspetto decisamente importante in un paese freddo come la Russia; con specifiche di questo tipo, il bus sarà in grado di svolgere il suo compito tutto l’anno senza problemi tecnici.

Il primo bus elettrico a muoversi per le strade di Mosca risale all’autunno del 2018, e nell’arco del 2018-2019 i fornitori nazionali GAZ e KAMAZ hanno consegnato altri 300 autobus elettrici alla città di Mosca; il 2020 prevede l’arrivo di altri 300 mezzi, di cui 200 sono già operativi per le strade.

La flotta di bus elettrici moscoviti è la più grande d’Europa: a Londra ad oggi si contano 300 bus elettrici, a Parigi 259, a Berlino 200 e ad Amsterdam 164, secondo quanto riporta Mosgortrans, la compagnia che si occupa dei trasporti pubblici di Mosca.

Nel mese di Ottobre, Mosgortrans ha annunciato che ben 38 linee di autobus a Mosca sono oggi interamente coperte da mezzi elettrici, ma questi numeri sono destinati ad aumentare nettamente: il Dipartimento dei Trasporti di mosca ha infatti annunciato per il prossimo anno l’apertura di un nuovo polo di produzione di autobus elettrici nei pressi di Mosca, così da portare la produzione complessiva a 400 autobus all’anno.