Auto

Salone di Parigi 2022, ufficializzate le date della prossima kermesse francese

Dopo un lungo periodo caratterizzato da numerosi stop alle più famose kermesse del settore automotive, dovuti alla pandemia da Covid-19, tornano gli eventi in presenza. La notizia del ritorno del Salone di Parigi è stata ufficializzata dagli stessi organizzatori che hanno comunicato le date definitive in cui si terrà l’importante evento: l’edizione 2022 del Salone di Parigi si terrà dal 17 al 23 ottobre con alcune novità.

L’edizione 2022 del Mondial de l’Automobile durerà una settimana e tornerà nel Parc des Expositions de la Porte de Versailles. Non si esclude però che possano essere apportate alcune modifiche e scelte diverse location al fine di evitare assembramenti durante l’evento.

Il Mondial de l’Auto sarà inoltre affiancato dall’Equip Auto, importante fiera legata al mondo automotive e dedicata ai professionisti del settore. Non a caso, dunque, i due eventi si svolgeranno in concomitanza dando vita alla Paris Automotive Week 2022.

La Paris Automotive Week sarà una settimana durante la quale la Francia accoglierà il mondo intero per riaffermare l’importanza di un’industria al centro delle innovazioni che plasmano la mobilità sostenibile del futuro. Pur rimanendo fedeli alla loro tradizione, le due mostre hanno dato vita a questo nuovo evento internazionale, aperto al grande pubblico e ai professionisti, hanno dichiarato Luc Chatel, presidente della Pfa e Claude Cham. 

Non dimentichiamo che il 2022 sarà anche l’anno del ritorno del Salone di Ginevra. Dopo due anni di assenza il Geneva International Motor Show tornerà con buona probabilità ad animare i padiglioni del Palexpo a febbraio dell’anno prossimo con l’appuntamento in programma dal 19 al 27. Non casualmente, il Salone dell’Auto di Ginevra si prepara a tornare con un format del tutto rinnovato rispetto alle edizioni passate. Il prossimo Salone di Ginevra permetterà di ritrovare una base stabile, ma anche di sviluppare l’evento. È molto probabile che lo spettacolo sarà molto più ibrido con una parte digitale più grande, ma ancora con una parte fisica di incontri.